Consigli Utili

Chiama per il pentimento

Pin
Send
Share
Send
Send


Il battesimo del Signore è l'inizio della predicazione di Gesù Cristo. Ascoltiamo alla Divina Liturgia l'inizio del vangelo di Gesù Cristo, il Figlio di Dio. Questo Vangelo, un messaggio buono e gioioso, in cui i destini umani sono inseparabilmente connessi al mistero di Dio. Questo è il messaggio dall'inizio, che è con Dio, nel Consiglio Eterno. E la storia dell'umanità dall'inizio alla fine è nella conoscenza e nella visione del Signore, e non dovremmo aver paura di nulla. E prendiamo parte al Consiglio di Dio, non nel lontano futuro in cui il Signore conquisterà tutto, ma ora, nel mezzo di ciò che sta accadendo intorno a noi.

Ognuno di noi è chiamato a preparare le vie del Signore, che oggi va alla gente, per rendere le sue vie diritte. Ascoltando le parole del Precursore, indirizzate agli ebrei, riflettiamo sul nostro popolo russo, sul secondo Battesimo della Russia, che non è qualcosa che non ha avuto luogo, ma non ha adempiuto la nostra vita della fortezza del Signore. Non solo perché negli ultimi tempi, come detto, le persone saranno più voluttuose dell'amare Dio, e non solo perché il nemico era più sofisticato che mai, ma anche perché per la Chiesa era un momento di occasioni mancate. Dopo la celebrazione del millennio del Battesimo di Rus, milioni di persone desideravano ardentemente ascoltare una parola viva su Cristo, la gente sembrava essere aperta all'adozione della fede, la folla veniva nei templi, ma il miracolo non accadde.

Chi ascolterà la voce di uno che piange nel deserto oggi? Dal deserto, il Precursore arrivò nelle città, che erano anche spiritualmente un deserto. Quanto è vicino questo caldo deserto vicino al Mar Morto alla nostra vita oggi! Com'è ovvio ora per tutti che la vita senza Dio è resa desolata. E non dimenticheremo un altro fatto che ci è molto chiaro: il grande silenzio di cinque secoli ha preceduto la voce profetica di Giovanni. Non un solo profeta apparve agli incroci delle strade o alle porte della città durante questo periodo dopo Malachia. Se la folla è fuggita da Giovanni da Gerusalemme, da tutta la Giudea e dalla Giordania circostante, questo è stato perché l'evento è stato davvero incredibile.

In Russia, Krusciov ha promesso a tutta la nazione di mostrare in televisione poco prima del millennio del Battesimo dell'ultimo sacerdote. E quando, con l'inizio della perestrojka, tutti videro il primo sacerdote sugli schermi e udirono il suono delle campane, i cuori di molti tremarono. Ma presto a tutti è stata data la possibilità di assicurarsi che si trattasse solo di uno screen saver, un modello bellissimo, che inoltre per qualche motivo deve certamente interferire con oscenità.

Per il nostro tempo compresso, in cui tutto viene realizzato con una terribile accelerazione, in modo che un anno possa contare come dieci, settant'anni di cattività comunista non erano meno di quei cinque secoli. E oggi, nonostante nuove terribili prove e delusioni, dopo un silenzio così lungo, sappiamo che il nostro popolo, come una volta Israele, è pieno di aspettative. Questa aspettativa è profonda, è infinitamente più profonda di quanto i politici e i sociologi possano vedere, anche se, ovviamente, non in superficie - la speranza, come una volta Israele, di sbarazzarsi dell'umiliazione nazionale e della corruzione che circonda tutti.

La parola del Precursore è una preghiera di pentimento di San Patriarca Tikhon, letta nei nostri templi. Mette alla pari l'omicidio e l'ubriachezza, l'incitamento e la tentazione e insegna il realismo spirituale, spingendoci a essere ragionevoli e sobri nella nostra predicazione.

San Giovanni Battista appare davanti al popolo e avverte del giudizio imminente, del Giorno del Signore. È circondato da folle di persone e rappresentanti di movimenti religiosi ufficiali. Ed ecco la sua formidabile parola a coloro che entrano ipocritamente nel tempio di Dio e accettano formalmente il Battesimo: “La progenie delle vipere! chi ti ha ispirato a fuggire dalla rabbia futura? "Crea un degno frutto di pentimento ... L'ascia giace anche alla radice degli alberi: ogni albero che non porta buoni frutti viene abbattuto e gettato nel fuoco." Cosa fare Pentiti, gira, cioè cambia la strada, cambia il tuo cuore. La vita dovrebbe girare a centottanta gradi.

Ma quando Giovanni si rivolge alla gente comune, non esige da loro né azioni, né che vivano, come lui, nel deserto. Lascia che facciano solo ciò che è accessibile alla coscienza di ogni persona. A queste folle che venivano da lui, in cerca di purificazione attraverso il battesimo che egli eseguiva in Giordania, il Santo Precursore si rivolge ai soliti requisiti che sono comprensibili a tutti senza eccezioni. Quanto sono rilevanti sempre, e soprattutto oggi, e quanto è difficile per il cuore umano raggiungere ciò che è contenuto nelle parole della semplicità profetica!

Che cosa dobbiamo fare? chi ha due vestiti, lo dia ai poveri e chi ha cibo fa lo stesso. Qualcuno, probabilmente, potrebbe chiedere agli esattori delle tasse, agli esattori delle tasse, la cui attività era connessa con l'interesse personale e l'estorsione, di lasciare questa occupazione indegna - John chiede di eseguirla onestamente. E dice la stessa cosa ai soldati: non offendere nessuno e accontentarti del tuo stipendio, non importa quale denaro ti venga offerto, non commettere violenza.

Sembra parole troppo semplici e non particolarmente spirituali. Ma non dimenticheremo mai che sono detti dalla prima delle persone a cui è stata data l'opportunità di contemplare il segreto della Santissima Trinità. E queste parole, a quanto pare, possono diventare decisive per il destino delle persone e dell'umanità. Solo coloro che cercano di vivere in buona coscienza possono scoprire le profondità del battesimo. Dopo il santo apostolo Pietro dirà: "Il battesimo è una promessa a Dio di una buona coscienza che ci salva dalla risurrezione di Cristo" (1 Piet. 3, 21).

L'immersione nell'acqua giordana non era un nuovo rito, ma con la profezia del Precursore le conferisce un nuovo significato. E soprattutto - e questo è tutto il suo ministero - con grandi voci annuncia che dopo di lui, dopo di lui, dietro di lui arriva Qualcuno, che è in realtà il più forte di lui. Così forte che si considera indegno di svolgere il ministero di uno schiavo, chinandosi, sciogliendo la cinghia delle sue scarpe: "Ti battezzerò in acqua, ma ti battezzerà con lo Spirito Santo".

Il Signore mostrerà cosa significa il suo battesimo. Acqua e sangue che fluiscono da una copia perforata a costine, acqua e Spirito Santo, fuoco di Pentecoste. Oggi anche noi sacerdoti battezziamo con acqua, ma il Signore, che precede ogni persona, è sempre presente nel sacramento della Chiesa attraverso la morte e la risurrezione e battezza tutti con lo Spirito Santo. Quando pronunciamo parole spaventose e sante, il cielo è combinato con la terra, Dio è unito all'uomo. Ma l'accettazione di questo dono da parte nostra e di coloro che entrano nell'acqua dipende da quanto siamo degni di tutti coloro che stanno qui.

Perché il sermone di Giovanni fu così efficace e la folla uscì per ascoltarlo e accettò il Battesimo, che era solo l'ombra di ciò che sta accadendo oggi? Cercheremo al meglio delle nostre capacità di apprendere dalla più grande delle mogli nate due cose essenziali che determinano tutto il suo ministero. Questo era un uomo che amava veramente Dio e che viveva veramente sul Vangelo. Non solo le sue parole: tutta la sua vita è stata una denuncia della sua vita moderna. Il deserto in cui viveva, i suoi vestiti di capelli color cammello e una cintura di pelle sui fianchi (quelli con abiti morbidi vivono nei palazzi, dice Cristo), e il cibo dei più poveri tra i poveri - acridas e miele selvatico - tutto questo grida per la sua grande semplicità e coinvolgimento fino alla fine di ciò che la gente ha, tutte le sue sofferenze e la povertà.

Non stiamo parlando dell'imitazione esterna insignificante, come insegna lui stesso, ma del dolore e delle ferite delle persone che diventano il nostro dolore personale e le nostre ferite personali. Il fatto che un sermone sui tesori in cielo sia impossibile per coloro che pensano a come raccogliere tesori sulla terra. E le parole sulla beatitudine della povertà non possono raggiungere nessuno se pronunciate per conforto spirituale e fisico.

Ecco l'immagine del coraggio nella convinzione del male e della corruzione, che dà San Giovanni Battista alla Chiesa per tutto, e specialmente il nostro, negli ultimi tempi. La prigionia e la morte di Giovanni confermano la parola di Cristo secondo cui quest'uomo davanti ai poteri che sono non è una canna, scossa dal vento. E questa è precisamente la causa della sua morte. Questa festa notturna di Erode e la danza depravata tra la povertà della gente ci ricordano cosa succede oggi in Russia? Dopo i fiumi di sangue, invece del pentimento, c'è la risata dell'allegria satanica, e stanno per chiedere il capo del predicatore del pentimento sul piatto in modo da adempiere le profezie sulle nuove persecuzioni della Chiesa.

Dal deserto, dalla sua solitudine, dal silenzio e dal silenzio della preghiera, ci dice Giovanni, e nulla è udito tranne la voce di Dio, tranne quelle parole con cui Cristo uscì per predicare dopo il Battesimo: "Pentiti, perché il Regno dei Cieli si avvicina". Poiché amava così tanto Dio, le persone gli erano così care e diceva che, nel profondo del loro cuore, le persone sapevano e sapevano quello che desideravano sentire. E quando Giovanni invocò il pentimento, nel profondo del cuore umano, fu presa la decisione di rispondere a questa chiamata. E l'altro Giovanni, l'apostolo dell'amore, proclama: "Non ti dico ciò di cui non conosci, ma ciò di cui sai che ti parlo".

Nessuna parola ha un potere simile a quello che è indirizzato alla coscienza di una persona, e questa parola diventa irresistibile quando viene pronunciata da una persona che ha guadagnato il diritto di pronunciarla. La gente ha aspettato a lungo la vera parola di Dio e l'hanno sentita da Giovanni. Era riconoscibile, veniva da Dio e ascoltarlo era riconoscere Dio, senza il quale non c'è uomo. E fu ascoltato perché parlava di ciò che sorpassa le forze umane.

Non ha oscurato Cristo da solo: falsi profeti e anticristi verranno a cercare di farlo. Venne per incontrare Dio e per essere eliminato, per rivelare a Lui chi è più grande e più forte di lui. E la gente lo ascoltava perché indicava Colui di cui tutti avevano bisogno.

Per molti, è ormai chiaro che solo un miracolo può salvare la Russia. “Signore, elevaci mariti di forza e ragione!” - preghiamo con la preghiera di San Patriarca Tikhon. Come Giovanni di Kronstadt, davanti al quale migliaia di persone hanno confessato nei templi alla vigilia dell'imminente disastro con lacrime di pentimento. O è giusto venire da Elia stesso, il secondo precursore della venuta di Cristo, nel cui spirito e forza venne Giovanni Battista? Perché, a giudicare dalle Scritture e dalla natura delle persone presenti, come dice il monaco Silvanus di Athos, la fine è vicina, alla porta. Ma nella tua autorità, Signore, dice a tutta la Chiesa di fare miracoli. E non c'è miracolo più grande dell'amare un peccatore nella sua caduta. E il sermone sull'ascia in piedi vicino all'albero e sul terribile fuoco vuole aprirsi al cuore del popolo dello Spirito Santo, scendendo nella forma di una colomba, - amore.

Se tutti quelli che accettano il Battesimo lo accettassero davvero, la predicazione del pentimento abbraccerebbe il mondo intero, salverebbe per tutti, perché il minore nel Regno dei Cieli è più grande di lui, più del più grande profeta.

Arciprete Alexander Shargunov

Guarda il video: 5 RATU. CEWEK PANGGILAN. DARI BERBAGAI DUNIA. YANG KINI BERTOBAT (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send