Consigli Utili

Trattamento delle vene delle gambe: come sconfiggere le vene varicose e le sue conseguenze

Pin
Send
Share
Send
Send


Le vene varicose sono una delle patologie più comuni del sistema vascolare umano. Il posto preferito per le vene varicose sono le estremità inferiori. Molti moderni metodi di trattamento mirano a combattere le vene varicose. Le cliniche mediche frequenti offrono una varietà di procedure di iniezione, laser e chirurgia. E come trattare le vene varicose a casa?

Come trattare le vene varicose nelle donne?

Le gambe femminili sono particolarmente a rischio. Secondo le statistiche, in oltre il 70% di tutti i casi, le vene varicose colpiscono le donne. Le vene varicose non solo influenzano negativamente la salute. Rovina significativamente l'aspetto, facendo sentire a disagio il gentil sesso.

Al primo segno di vene varicose delle gambe (gonfiore, pesantezza alle gambe, comparsa di vene gonfie e vene del ragno), il trattamento deve essere iniziato immediatamente. Come trattare le vene varicose nelle donne? Diversi modi:

  • usare unguenti e gel venotonici,
  • prendere le pillole per aumentare il tono delle vene,
  • usa il consiglio della medicina tradizionale,
  • correggere il funzionamento delle vene con l'aiuto di procedure mediche (scleroterapia, coagulazione laser),
  • risolvere radicalmente il problema con un intervento chirurgico (flebectomia).

Unguenti, gel e compresse sono abbastanza efficaci nella fase iniziale delle vene varicose. La medicina tradizionale può accompagnare una donna per tutto il periodo di trattamento, supportando il corpo indipendentemente dai metodi della terapia di base. I metodi di trattamento conservativi e minimamente invasivi (scleroterapia, esposizione al laser) vengono utilizzati se le vene varicose iniziano a progredire attivamente. L'intervento chirurgico è una misura estrema quando la salute e la vita di una donna sono a rischio a causa di una grave patologia delle vene.

Come trattare le vene varicose negli uomini?

Gli uomini hanno molte meno probabilità di soffrire di vene varicose delle gambe. Tuttavia, una forte metà dell'umanità ha anche a che fare con la necessità di curare le vene varicose. Come trattare le vene varicose negli uomini? In generale, il metodo di trattamento per uomini e donne non è diverso. La differenza principale è dovuta alla comparsa di espansione venosa varicosa. Nelle donne, le principali cause delle vene varicose sono la gravidanza, il parto, interruzioni ormonali. Negli uomini, la patologia si verifica per i seguenti motivi:

  • cattive abitudini (gli uomini più spesso delle donne hanno la tendenza alle bevande alcoliche e al fumo),
  • sollevamento pesi sistematico
  • carichi attivi sulle gambe,
  • praticare sport, esercizi fisici di forza,
  • atteggiamento disattento verso la propria salute, cattiva alimentazione (le donne sono molto più preoccupate per uno stile di vita sano e una corretta alimentazione).

Quando si elabora la terapia terapeutica, devono essere presi in considerazione i fattori che hanno portato alla comparsa di vene varicose. Ad esempio, il trattamento deve essere accompagnato da una dieta speciale e dal rifiuto di cattive abitudini.

Come trattare rapidamente le vene varicose a casa?

Come trattare rapidamente le vene varicose in modo che la malattia non abbia il tempo di andare in una forma più grave? Compresse, unguenti e gel sono i modi più popolari per curare le vene varicose delle gambe a casa. I medici affermano che i farmaci da farmacia fanno un ottimo lavoro nella fase iniziale delle vene varicose.

Diversi rimedi efficaci per l'auto-trattamento delle vene varicose:

  • Troxerutin. Gel per uso esterno, analogo assoluto della pubblicizzata troksevazinma a volte più economico. Puoi comprare un tubo di gel approssimativamente per 50 rubli.

La base della composizione è la stessa sostanza troxerutina. Il gel consente di rimuovere i sintomi delle vene varicose: gonfiore, affaticamento, dolore, pesantezza. Dona leggerezza alle gambe. Inoltre, consente di eliminare i difetti esterni, in particolare gli asterischi vascolari. Molti consumatori segnalano che con l'uso regolare del gel, le vene gonfie diventano meno evidenti.

  • flebodia. Uno dei farmaci più costosi per il trattamento delle patologie venose, ma caratterizzato da un gran numero di recensioni positive. Il prezzo varia da 650 a 1700 rubli, a seconda del numero di compresse nella confezione.

Tonifica, rinforza le pareti delle vene e dei vasi sanguigni, normalizza la circolazione sanguigna e previene l'accumulo di coaguli di sangue nei lumi venosi. È usato sia nelle fasi iniziali delle vene varicose, sia come mezzo di terapia complessa con intervento minimamente invasivo o chirurgico.

  1. Unguento eparina. Un rimedio efficace a un prezzo prudente (45-50 rubli per tubo con unguento). Ti permette di eliminare i sintomi delle vene varicose, normalizzare la circolazione sanguigna, rendere le vene elastiche e forti. Previene la comparsa di trombosi e tromboflebite. Viene anche usato come restauro dopo correzione laser, scleroterapia e flebectomia.

Nonostante il fatto che questi farmaci siano destinati al trattamento domiciliare delle vene varicose, possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico!

Come affrontare i rimedi popolari delle vene varicose?

Puoi far fronte ai rimedi popolari delle vene varicose:

  1. pomodori. Taglia i pomodori a cerchi, mettili in piedi nell'area problematica. Avvolgere con pellicola trasparente, avvolgere sulla parte superiore con una sciarpa calda. Un tale impacco da fare di notte.
  2. castagno. Distribuire una fetta di pane nero con il burro, sbriciolare la castagna secca tritata sopra il burro. Metti sul piede nel sito delle vene varicose, aggiusta, lascia un impacco durante la notte.
  3. Latte e Felce. Aggiungi erba felce al latte in una proporzione tale da ottenere una miscela di media densità. Piegare la garza in più strati, inumidire accuratamente nella miscela di latte. Avvolgi la gamba nell'area problematica, risolvila con una pellicola trasparente.

Aceto di mele: come si usa con le vene varicose?

L'aceto di mele contiene un gran numero di vitamine, macro e microelementi, minerali. Hanno un effetto benefico sul corpo, contribuendo a far fronte efficacemente alle vene varicose. L'aceto di mele non è in grado di danneggiare una persona e con il suo uso regolare in un mese si noterà un effetto positivo.

Alcuni semplici consiglicome trattare le vene varicose a casa con l'aceto:

  • Inumidire un batuffolo di cotone in aceto, strofinare i piedi nelle aree problematiche. Ripeti la procedura il più spesso possibile, 5-7 volte al giorno.
  • Nel bagno, raccogli acqua calda, versaci dentro un litro di aceto. Immergi i piedi nell'acqua, dopo mezz'ora, completa le procedure dell'acqua. I medici non raccomandano di asciugare i piedi con un asciugamano. È meglio sdraiarsi sul letto, sollevare le gambe sopra la testa (ad esempio, appoggiarsi al muro) e lasciarle asciugare naturalmente.
  • Piegare la garza in diversi strati, inumidire abbondantemente con aceto. Metti i piedi in aree problematiche, avvolgi con pellicola trasparente (o busta di plastica), avvolgi in una sciarpa calda. Dopo un'ora, rimuovere l'impacco.
  • Puoi prendere l'aceto di mele all'interno. Mescola un cucchiaino di aceto in un bicchiere di acqua calda, bevi a stomaco vuoto mezz'ora prima di colazione. È importante ricordare che questa ricetta non può essere utilizzata in terapia medica se ci sono problemi con il tratto gastrointestinale.

Esercizio per le vene varicose, video

Esercizi speciali aiuteranno a far fronte alle vene varicose. Puoi esibirli a casa da solo. Come home trainer, si consiglia di utilizzare tutorial video. Esercizi per le vene varicose, video:

Questi semplici esercizi migliorano il flusso sanguigno, alleviano tutti i sintomi delle vene varicose e prevengono complicazioni come trombosi e tromboflebite.

Dopo aver letto i suggerimenti su come trattare le vene varicose nelle gambe a casa, puoi migliorare significativamente le condizioni del tuo sistema vascolare. I medici raccomandano una terapia complessa, cioè la combinazione di medicine, esercizi e ricette della medicina tradizionale. Il corso del trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un flebologo.

Trattamento delle vene: da dove iniziare?

La maggior parte delle persone che manifestano manifestazioni di vene varicose delle gambe non prendono sul serio le “campane e fischietti”. Difetto cosmetico, non di più. O solo la fatica, che da sola passerà dopo una notte di riposo. Forse, anche con la cellulite, le donne combattono più attivamente rispetto, ad esempio, ai "ragni" striscianti delle vene. Le statistiche mediche dicono che nel nostro paese solo il 18% delle persone con vene varicose sa che questa malattia, e solo l'8% almeno in qualche modo cerca di combatterla. Nel frattempo, se non viene fatto nulla, la malattia varicosa sfocia senza intoppi nell'insufficienza venosa cronica (CVI), che a sua volta comporta gravi problemi:

  • ulcere trofiche
  • trombosi venosa acuta e tromboflebite.

Nonostante la predisposizione genetica alle vene varicose (se entrambi i genitori della famiglia soffrono di questa malattia, la probabilità che si manifesti nella prole raggiunga il 90%), la malattia si sviluppa sotto l'influenza di fattori esterni che contribuiscono ad aumentare la pressione all'interno della vena. Tra questi ci sono:

  • Carichi statici - lavorare seduto o in piedi. Ma camminare, al contrario, lancia una "pompa muscolare", che stimola il deflusso del sangue attraverso le vene.
  • Peso in eccesso - la violazione del metabolismo lipidico provoca una serie di malattie vascolari, comprese le vene varicose.
  • Gravidanza e parto - tutti i sistemi vitali del corpo femminile, compreso il sistema cardiovascolare, funzionano durante la gravidanza e il parto con maggiore stress.
  • Scarpe tacco alto - limita il lavoro del muscolo del polpaccio, quindi riduce l'attività della pompa muscolare.
  • Costipazione cronica - aumentare la pressione intra-addominale, e quindi la pressione nelle vene degli arti inferiori.

Le valvole venose, che normalmente dovrebbero fornire il flusso sanguigno in una sola direzione, dal basso verso l'alto, non resistono a un carico elevato. La valvola inizia a far passare il sangue nella direzione opposta (dall'alto verso il basso) e nell'area limitata ad essa, la pressione all'interno della vena aumenta in modo significativo: il vaso si espande, appare un nodo varicoso. Le valvole in quest'area cessano finalmente di adempiere alla loro funzione, la pressione venosa diventa ancora più elevata - il circolo vizioso si chiude e i cambiamenti iniziano a diffondersi nelle aree vicine.

Prima o poi si sviluppa un'insufficienza venosa cronica, una condizione causata dal costante ristagno di sangue nelle vene alterate.

Nelle pareti dei vasi sanguigni si verifica un'infiammazione cronica. La parete venosa diventa più permeabile e il contenuto della vena, comprese le cellule del sangue, entra nello spazio circostante, causando gonfiore. I globuli rossi, rompendosi, lasciano l'emoglobina sotto la pelle, causando iperpigmentazione. E i macrofagi - cellule progettate per rimuovere proteine ​​estranee e tessuti danneggiati dal corpo - iniziano letteralmente a divorare tutto intorno, formando un'ulcera trofica (o, nella terminologia moderna, un'ulcera varicosa), poiché i tessuti che circondano la vena sono anche danneggiati dall'infiammazione .

Tuttavia, i flebologi ritengono che la stessa malattia varicosa non sia così terribile come la trombosi venosa che appare sullo sfondo. L'infiammazione cronica in combinazione con la velocità del flusso sanguigno compromessa migliora la coagulazione del sangue. La tromboflebite può svilupparsi: infiammazione della parete venosa con formazione di un trombo in essa. Dal 30 al 60% dei decessi improvvisi causati da trombosi venosa profonda si è verificato sullo sfondo di tromboflebite non trattata, che ha complicato le vene varicose. La vena diventa dolorosa e densa, trasformandosi in un cordone arrossato gonfio. L'arto interessato stesso si gonfia e diventa blu. Questa condizione è mortale e richiede un trattamento immediato.

Se non solo le vene sottocutanee, ma anche le vene profonde sono coinvolte nel processo, dopo la trombosi si può verificare la sindrome post-tromboflebitica. Un trombo venoso coagulato si ricanalizza gradualmente - si dissolve parzialmente, aprendo il flusso sanguigno, ma poiché il lume non è completamente ripristinato, rimangono i segni di una ridotta circolazione sanguigna - dolore, gonfiore, cianosi delle estremità, comparsa di ulcere trofiche.

In una parola, le vene varicose avanzate non sono solo brutte gambe, ma anche gravi problemi. Ma la cosa più spiacevole è che dopo l'espansione della vena, non c'è modo efficace per ripristinare il suo stato precedente. Puoi solo rimuovere l'intero vaso o in qualche modo intasarlo, introducendo una sostanza sclerosante o usando un raggio laser.

Ecco perché è necessario iniziare il trattamento delle vene degli arti inferiori con i primi sintomi - precursori delle vene varicose, e questo:

  • pesantezza alle gambe, che appare alla fine della giornata,
  • dolore alla fine della giornata che scompare dopo una passeggiata o se si tengono le gambe in posizione elevata,
  • gonfiore la sera
  • parestesia: sensazione di pelle d'oca, disagio, sensibilità alterata,
  • bruciore nei muscoli
  • sindrome delle gambe senza riposo: il disagio alle gambe ti impedisce di addormentarti, costringendoti ad agitarti in cerca di una posizione comoda,
  • crampi notturni.

È in questa fase, quando non sembrano esserci manifestazioni esterne serie, è necessario contattare immediatamente uno specialista, un flebologo.

diagnostica

Prima di tutto, il medico chiederà lamentele ed esaminerà attentamente il paziente. A volte l'esame termina su questo - se la diagnosi non è in dubbio e il trattamento chirurgico non è pianificato. Oppure possono essere prescritti studi strumentali.

Scansione duplex (angioscanning ad ultrasuoni) consente di visualizzare il vaso ed esaminare lo stato del flusso sanguigno e la funzione della valvola, determinare il reflusso (flusso sanguigno inverso). Questo è il metodo principale per diagnosticare le vene varicose degli arti inferiori e di solito è sufficiente fare una diagnosi accurata. Nella moderna pratica medica, l'ecografia delle vene viene eseguita dallo stesso flebologo, che coordinerà il trattamento in futuro, e non dagli specialisti degli ultrasuoni.

Se si sospetta l'ostruzione delle vene superficiali o profonde e si pianifica un trattamento chirurgico, utilizzare flebografia radiopacain cui una sostanza speciale è precedentemente introdotta nel flusso sanguigno che è impermeabile ai raggi X (contrasto).

Nello stesso caso, viene utilizzato tomografia computerizzata con contrasto o imaging a risonanza magnetica.

La tendenza all'aumento della trombosi viene determinata utilizzando uno speciale esami del sangue complessi:

  • emocromo generale con conta cellulare,
  • coagulazione,
  • omocisteina plasmatica,
  • polimorfismo del gene del fattore V (mutazione di Leida),
  • polimorfismo 20210 nel gene protrombina,
  • resistenza alle proteine ​​C attivata (resistenza APS),
  • attività della proteina C.
  • livello di antigene libero di proteina S.

  • attività della proteina S,
  • attività antitrombinica III,
  • Anticorpi anti-cardiolipina IgG e IgM,
  • anticorpi contro β2,
  • anticorpi anti-glicoproteina-1 IgG e IgM,
  • lupus anticoagulante,
  • attività dei fattori VIII, IX, XI.

Solo il medico può consigliare l'intero complesso o in modo selettivo, nonché interpretare i risultati. Sulla base dei risultati dell'esame, vengono anche prescritti trattamenti.

Terapia delle patologie venose

I metodi di trattamento dipenderanno da quanto è andato avanti il ​​processo.

  1. Venotonica (fleboprotettori). Queste sono sostanze medicinali per somministrazione orale (sotto forma di compresse) o prescritte per via topica (sotto forma di unguenti e gel). Sono particolarmente efficaci nelle fasi iniziali del processo (quando non sono ancora comparsi cambiamenti visibili nella parete venosa), poiché aiutano a prevenire lo sviluppo della malattia. Comprovata efficacia nel trattamento delle vene varicose e insufficienza venosa cronica sono fondi basati su bioflavonoidi purificati (estratti vegetali) ed estratto di ippocastano. La terapia farmacologica con farmaci a base di questi ingredienti attivi è il componente più importante nel trattamento delle vene varicose. I preparati orali hanno lo scopo di trattare le cause delle vene varicose - per ripristinare il funzionamento delle valvole e aumentare il tono della parete vascolare. Sono necessari preparati topici per alleviare i sintomi della malattia il più presto possibile: di norma hanno un effetto calmante e rinfrescante. Inoltre, secondo gli standard di base per il trattamento delle vene varicose, la nomina dei venotonici deve essere accompagnata dalla nomina di farmaci con effetto antipiastrinico: migliorare la circolazione sanguigna, ridurre la viscosità del sangue e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Pertanto, la scelta ottimale sarebbe un singolo venotonico, in possesso dell'intero complesso di azioni necessarie per il trattamento delle vene varicose: venotonico, angioprotettivo e antiaggregante.
  2. Terapia di compressione Questa è una speciale maglia medica con diversi gradi di compressione, venduta su prescrizione medica. Viene selezionato dal medico, in base a quanto viene modificata la parete venosa e se esiste un flusso sanguigno inverso. Se inizi a indossare tali collant, calze o calze in modo tempestivo e lo fai costantemente (in combinazione con la terapia farmacologica), puoi prevenire lo sviluppo delle vene varicose.
  3. C'è solo un modo per curare completamente le vene varicose nelle fasi successive: eliminando la vena cambiata. Potrebbe essere un intervento chirurgico flebectomiao chirurgia mini-invasiva - scleroterapia, coagulazione laser endovasale delle vene (EVLO, EVLK). Sfortunatamente, nessuno di questi metodi garantisce che le vene varicose non compaiano su altre vene safene delle gambe (il cosiddetto falso recidivo, poiché le vene varicose non possono riapparire nello stesso posto a causa dell'assenza di vene).

Per quanto riguarda le spiacevoli conseguenze delle vene varicose, come le ulcere trofiche venose, vengono trattate e localmente usando rivestimenti speciali per vestirsi, e sistematicamenteprescrizione di antibiotici, antistaminici e farmaci antinfiammatori. Inoltre, l'intervento chirurgico, incluso minimamente invasivo, è considerato un metodo con efficacia riconosciuta, poiché consente di bloccare il flusso sanguigno in una vena alterata, ad es. eliminare la causa principale del suo aspetto.

E, naturalmente, è necessario eliminare i fattori che provocano lo sviluppo delle vene varicose: se il lavoro è sedentario, aggiungi almeno un'ora di cammino alla routine quotidiana, abbandona i tacchi mozzafiato o una suola completamente piatta e, se possibile, riduci anche il peso.

La malattia varicosa è una malattia in costante evoluzione, le cui complicanze possono essere pericolose per la vita, poiché il "ritmo" del flusso sanguigno cambia in tutto il sistema circolatorio. Il trattamento delle vene senza chirurgia è possibile, ma è necessario avviarlo nelle prime fasi, non appena compaiono i precursori delle vene varicose: affaticamento e dolore, gonfiore la sera, affaticamento delle gambe. Solo allora, significa che aumentare il tono venoso e rafforzare i vasi sanguigni sarà efficace e contribuirà a mantenere la bellezza e la salute delle gambe per lungo tempo.

Quale medicinale è meglio usare per il trattamento delle vene varicose e CVI?

Le raccomandazioni cliniche per il trattamento delle malattie venose croniche suggeriscono che i farmaci usati nel trattamento di questa patologia non dovrebbero solo migliorare il tono della parete venosa, ma anche influenzare le proprietà reologiche del sangue - riducendo la sua viscosità e, di conseguenza, la tendenza alla trombosi. Con questo in mente, sulla base dell'Istituto di ricerca tutto russo delle piante medicinali e aromatiche (VILAR), è stata sviluppata la composizione del farmaco Angionorm. La composizione del farmaco include gli angioprotettori più attivi: fonti di flavonoidi (estratti di biancospino e frutti di cinorrodo, radice di liquirizia), escina (estratto di semi di ippocastano) e vitamina C (estratto di cinorrodo).

A causa della speciale composizione del componente attivo di Angionorm, in particolare, il contenuto di ippocastano nell'estratto escina, il prodotto ha un potente effetto venotonico e aiuta anche a migliorare la circolazione sanguigna, contribuendo a:

  • aumentare il tono della parete venosa,
  • bassa viscosità del sangue e rischio di trombosi,
  • migliorare la microcircolazione del sangue nelle gambe e rimuovere il liquido.

Oltre alla spiccata attività anti-aggregazione e antiaggregante piastrinica, nonché alle proprietà angioprotettive e antinfiammatorie, il farmaco Angionorm ha un moderato effetto analgesico, aumenta le prestazioni fisiche e mostra attività di protezione dallo stress. In particolare, questo insieme di azioni è ottenuto grazie alla presenza nel componente attivo flavonoidi e a causa del fatto che la composizione del farmaco include l'estratto di rosa canina, che contiene vitamina C.. Prende parte alla sintesi delle proteine ​​del tessuto connettivo (collagene ed elastina), che sono materiali da costruzione, una sorta di mattoni per rafforzare e proteggere le pareti dei vasi sanguigni, riducendone la fragilità e la permeabilità.

Il preparato include anche sostanze ausiliarie - lattosio e saccarosio.

L'elenco delle controindicazioni per il farmaco è piccolo: intolleranza individuale a determinati componenti attivi e ausiliari, gravi malattie croniche degli organi interni, età fino a 18 anni, gravidanza e allattamento.

Per il corso del trattamento, è sufficiente 1 confezione da 100 compresse, il che rende estremamente conveniente il costo di una dose di corso del farmaco. Il farmaco viene generalmente assunto 1 compressa 3 volte al giorno.

Attività volte a rafforzare la parete vascolare

Questi metodi - mirati a migliorare la permeabilità della parete vascolare delle vene, aumentandone il tono e l'elasticità - le principali direzioni di trattamento delle vene varicose, comprese le vene delle gambe.

Include:

  1. Trattamento con farmaci, che includono diosmina, troxerutina, escina. È necessario trattare le vene varicose con questi farmaci esclusivamente come prescritto dal medico che selezionerà i fondi e determinerà la frequenza e la durata del ricovero.
  2. Trattamento con farmaci da prescrizione.
  3. Ricezione di preparati vitaminici: è dimostrato che le vitamine hanno la maggiore influenza sulla permeabilità della parete vascolare: rutina (vitamina P) e acido ascorbico. Pertanto, per la prevenzione e il trattamento della malattia, viene ampiamente utilizzata una combinazione di queste due vitamine (farmaco per l'ascorutina).
  4. Rivedi la tua dieta (vedi di più nell'articolo di seguito).
  5. L'uso di unguenti e gel.

Ricette di rimedi popolari

Come trattare le vene varicose a casa con l'aiuto di rimedi popolari:

medicinaCome cucinare
Tintura di alcol di fiori di ippocastanoPrendi 50 g di fiori, riempili con 500 ml di alcol etilico ad una concentrazione del 50%. Infondere la miscela per due settimane, agitando quotidianamente, quindi filtrare. Prendi 30-40 gocce 3 volte al giorno prima dei pasti per 30 giorni.
Infuso di foglie di orticaPrendi 2 cucchiai di erba secca di ortica dioica, versa 200 ml di acqua bollente, lascia per 1 ora. Filtrare l'infusione, assumere 60 ml 3 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 30 giorni, una pausa di 15 giorni, ripetere due volte.
Infuso di coni di luppoloDue cucchiai di coni secchi versano 200 ml di acqua calda, cuocere a fuoco lento per 10 minuti, filtrare.
Prendi 200 ml di infusione 2-3 volte al giorno. Ricorda che provoca sonnolenza.
Soluzione di aceto di meleA 200 ml di acqua aggiungere 10 ml di aceto di mele, prendere una tale bevanda al mattino e alla sera. La prescrizione è controindicata nelle persone con ulcera peptica del tratto gastrointestinale.

Ricette ayurvediche (medicina indiana)

Areveda afferma che zenzero, cardamomo, noce moscata, radice di ginseng e aglio possiedono la proprietà di tonificare i vasi delle vene delle gambe. Ecco alcune ricette:

  • Aggiungi 300 g di zenzero grattugiato a 1 kg di miele, mescola, prendi 1 cucchiaio 2 volte al giorno per 1 mese.
  • Aggiungere una piccola quantità (sulla punta del coltello) di zenzero o cardamomo a 10 ml di succo di aloe, assumere una volta al giorno 10 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 60 giorni.

Cambiamento nutrizionale

Prodotti utili per aiutare a curare le vene varicose a casa:

  • Tutti i tipi di agrumi. Di particolare valore per gli agrumi è lo strato bianco tra la buccia superiore e la polpa - mesocarpo. Il contenuto di vitamina P (rutina) di agrumi nel mesorkarp non ha eguali.
  • Verdure e frutti di colore rosso scuro, blu, rosso-blu, viola: uva, ribes nero, barbabietole, rosa canina e altri. Il colore rosso-blu è dato loro dai bioflavonoidi in essi contenuti - sostanze biologicamente attive che rafforzano la parete vascolare.
  • Alimenti ricchi di routine: albicocche, cavoli, piselli, noci, spinaci, insalate di ogni tipo, rabarbaro, tè verde, grano saraceno,
  • Frutti di mare che contengono un complesso di sostanze che influiscono positivamente sia sull'elasticità dei vasi sanguigni sia sul processo di rigenerazione dei tessuti danneggiati.

Caffè forte, tè nero, alcool dovrebbero essere esclusi dalla dieta di un paziente con vene varicose.

Unguenti e gel

Il rafforzamento della parete vascolare delle vene sulle gambe dovrebbe essere effettuato non solo dall'interno, ma anche dall'esterno. Per fare questo, usa unguenti e gel, che includono troxerutina, escina, eparina.

Preparati contenenti troxerutina, escina, eparina

Inoltre, lozioni e impacchi di alcol basati su ricette di medicina alternativa aiutano a trattare le vene varicose:

  • 50 g di fiori di castagno, riempirli con 250 ml di alcool al 50%, insistere in un luogo buio per 2 settimane, filtrare. Utilizzare la soluzione per comprimere le aree interessate delle gambe durante la notte.
  • Riempi un barattolo da un litro di foglie di Kalanchoe mezzo lavate, versa il 70% di alcool in cima e insisti per 14 giorni mescolando quotidianamente. Filtra la tintura finita, usa la soluzione ogni sera per strofinare i piedi.
  • Nella sua forma pura, usa aceto di sidro di mele esternamente - puliscilo con le sezioni delle gambe 2 volte al giorno. Per gli impacchi, immergi una garza nell'aceto di mele, applica le gambe sulla zona interessata, avvolgi con cellophane, avvolgi con una sciarpa di lana e sdraiati con un tale impacco per 30 minuti, sollevando le gambe.

È possibile trattare le vene varicose sulle gambe con prodotti esterni solo con pelle intatta.

Misure volte a migliorare il flusso sanguigno venoso

  1. La ginnastica mirava a rafforzare le pareti dei vasi venosi sulle gambe, ad esempio l'esercizio di Mikulin. Lo fanno in questo modo: alzati sulle dita dei piedi in modo che i talloni siano a 1 cm dal pavimento e ritornino bruscamente alla posizione di partenza. Ripeti l'esercizio 60 volte, in tre serie da 20 volte con una pausa tra serie da 10 secondi. Ripeti l'esercizio 5-6 volte al giorno.
  2. Indossa biancheria intima a compressione. Esistono 5 tipi di compressione: da zero grado (profilattico) al quarto (terapeutico). La selezione della biancheria in base al grado di compressione viene effettuata dal medico curante. Indossare biancheria intima a compressione impedisce l'ulteriore progressione della malattia, facilita il flusso sanguigno venoso, migliora la prognosi del trattamento.
  3. Per migliorare il deflusso venoso, durante il giorno, a casa, fai il seguente esercizio: sdraiati sulla schiena, solleva le gambe in modo che siano al di sopra del livello del cuore e tienile in questa posizione per 20 minuti. Ripeti l'esercizio almeno 3 volte al giorno.
  4. Per prevenire il ristagno nelle navi venose di notte, metti un rullo o un piccolo cuscino sotto i piedi per dormire.

Ridurre il carico sui vasi venosi delle gambe

  • Ottimizzazione delle condizioni di lavoro, se è associata a una lunga permanenza in piedi: fare pause frequenti, durante le quali è necessario camminare o tenere le gambe in posizione sollevata,
  • Perdita di peso, se ci sono problemi con il sovrappeso: adottare misure per ridurla, perché può essere uno dei fattori che provocano la malattia.

Rafforzamento dei muscoli dello stinco

I muscoli delle gambe sono una specie di corsetto che mantiene in buona forma i vasi venosi. Pertanto, tutti gli esercizi fisici volti a rafforzarli influenzano indirettamente la capacità della parete venosa di resistere allo stretching. Il rafforzamento dei muscoli della parte inferiore della gamba è facilitato dalla camminata regolare, nonché dai seguenti sport: corsa, acquagym, nuoto, ciclismo. Allo stesso tempo, i pazienti con espansione varicosa non dovrebbero praticare sport associati al salto (badminton, tennis, pallavolo) e sollevamento pesi.

Il passaggio da uno stile di vita sedentario e sedentario a uno attivo non solo aiuta a rafforzare i muscoli del polpaccio, ma accelera anche la congestione e aiuta a ottimizzare la circolazione venosa nelle gambe.

Il trattamento delle vene varicose sulle gambe a casa comporta l'uso integrato di tutte queste misure. Solo in questa condizione è abbastanza efficace e in grado di curare le fasi iniziali della malattia.

La durata di tale trattamento è di 2-3 mesi. Dopo 6 mesi, il paziente deve sottoporsi a un altro esame con il medico curante. Con una prima chiamata agli specialisti e un approccio consapevole al trattamento, sono sufficienti 1-2 corsi per curare le vene varicose della fase iniziale. Non è consigliabile trattare le fasi più avanzate della malattia a casa, senza un trattamento specializzato, questo porta solo alla progressione della malattia.

Guarda il video: 6 Rimedi Naturali per Eliminare le Vene Varicose Vita Felice (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send