Consigli Utili

Suggerimento 1: come rianimare

Pin
Send
Share
Send
Send


L'arresto cardiaco improvviso si verifica in oltre 250.000 persone all'anno. Ogni 33 secondi, una persona muore negli Stati Uniti per una ragione legata a problemi cardiaci. La probabilità di sopravvivenza può raggiungere fino al 60% in circostanze ideali, la più importante delle quali è la defibrillazione rapida. Affinché il paziente abbia maggiori possibilità di sopravvivenza durante un arresto cardiaco fuori dall'ospedale, qualcuno dovrebbe chiamare un'ambulanza (911 in Nord America), iniziare la RCP (rianimazione cardiopolmonare, che include la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco indiretto ) e utilizzare il DAE (defibrillatore automatico esterno) fino all'arrivo degli specialisti delle ambulanze. Le leggi samaritane esistenti forniscono protezione legale a coloro che forniscono il pronto soccorso con buone intenzioni e non accettano remunerazioni, e non proteggono da negligenza flagrante e possono richiedere una licenza valida per il diritto di utilizzare l'AIA. Tuttavia, a condizione che il paziente sia veramente in uno stato di arresto cardiaco, è impossibile fare più danni che benefici, poiché il paziente è già considerato morto.

Pulizia delle vie aeree

Quando si blocca con il vomito, sarà sufficiente mettere una persona dalla sua parte e pulire la bocca e la gola con un dito avvolto in una garza.

In caso di annegamento, il modo più efficace è quello di gettare la vittima attraverso il ginocchio con lo stomaco in modo che la testa e le braccia penzolino liberamente, quindi iniziare a toccare la schiena lungo la colonna vertebrale con la mano.

Ventilazione meccanica e massaggio cardiaco indiretto

La vittima con arresto cardiaco e respirazione deve mantenere artificialmente queste funzioni corporee al fine di evitare la carenza di ossigeno nelle cellule. Per fare ciò, inizia a praticare la respirazione artificiale bocca a bocca e il massaggio cardiaco indiretto.

Metti la vittima sulla schiena, apri la bocca, pizzica il naso e, stringendo forte le labbra contro le labbra, espira profondamente in modo che il torace del rianimatore si alzi.

Per motivi igienici, si consiglia di coprire la bocca della vittima con un fazzoletto o una garza piegati in più strati prima della rianimazione.

Per un massaggio cardiaco indiretto, è necessario mettere le braccia conserte nel mezzo dello sterno e premere energicamente 5 volte.

Una serie completa di misure di rianimazione comporta l'alternanza della ventilazione artificiale dei polmoni e il massaggio cardiaco indiretto fino al ripristino della respirazione indipendente e del battito cardiaco o all'arrivo della squadra di rianimazione.

Guarda il video: Come salvare un'orchidea - tutorial intervento in extremis - (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send