Consigli Utili

Esperienza fuori dal corpo attraverso la meditazione

Pin
Send
Share
Send
Send


statootpatrulirovana

Esperienza fuori dal corpo (VTP, sono usati anche i termini "esperienza extracorporea" o "esperienza extracorporea", esperienza extracorporea inglese (OOB, OBE), esperienza extracorporea (ECE)) - un fenomeno neuropsicologico in cui una persona sperimenta l'illusione di abbandonare la propria corpo fisico e talvolta lo vede anche di lato (autoscopia). Le esperienze possono verificarsi a seguito di un malfunzionamento di alcune aree del cervello, privazione sensoriale, disidratazione, stress, effetti di sostanze psicoattive e altri fattori che causano un alterato stato di coscienza. Si verifica anche nelle persone sane, in particolare durante l'addormentarsi o dopo essersi svegliati. Alcune persone affermano di poter sperimentare questa esperienza di loro spontanea volontà e questa capacità è nata spontaneamente o sviluppata nel corso di pratiche meditative. Secondo varie stime, tale esperienza nella vita si verifica in almeno il 5-10% delle persone.

Il fenomeno è stato a lungo considerato una delle possibili prove dell'esistenza dell'anima o dei fenomeni paranormali, ma negli ultimi anni è stato attivamente studiato con metodi scientifici. All'inizio degli anni 2000, sono state sviluppate tecniche sperimentali che consentono di sperimentare questa esperienza in soggetti attraverso la stimolazione magnetica elettrica o transcranica di alcune aree del cervello, sotto ipnosi o nella realtà virtuale. Si presume che l'esperienza si verifichi quando viene violata l'integrazione multimodale dei canali di percezione del proprio corpo. Il meccanismo del fenomeno è ancora poco compreso e, in assenza di una teoria scientifica della coscienza generalmente accettata, il suo studio viene condotto con metodi empirici.

Le esperienze extracorporee, come quelle pre-morte, possono avere un forte effetto di trasformazione sulla personalità di una persona. Dopo una vivida esperienza fuori dal corpo, la paura della morte diminuisce e l'atteggiamento di una persona verso il mondo e se stesso cambia, di regola, in meglio.

Fattori che contribuiscono

Ero sdraiato sul letto ed ero pronto ad addormentarmi quando avevo la netta impressione che "io" fosse all'altezza del soffitto e guardassi il mio corpo nel letto. Ero molto stupito e spaventato, subito (dopo) sentivo di essere di nuovo cosciente a letto.

L'esperienza di lasciare il corpo è un'esperienza soggettiva che può essere descritta solo dalla persona che ha vissuto questa esperienza. I seguenti elementi caratteristici sono generalmente presenti in queste descrizioni:

  • la sensazione di separazione da un corpo fisico immobile e l'uscita dal corpo fisico in un corpo "diverso",
  • un cambiamento nella prospettiva soggettiva della percezione con il trasferimento del suo centro in un punto esterno al corpo fisico,
  • autoscopia, cioè la percezione del proprio corpo come se fosse laterale, di solito dall'alto.

In questo stato, una persona sembra librarsi da qualche parte sotto il soffitto e guarda il suo corpo fisico disteso sul letto. Il corpo rimane immobile, ma la persona sperimenta sensazioni, come se potesse muoversi in un corpo "fluttuante" o addirittura muoversi nello spazio. La durata di questa esperienza è di solito da pochi secondi a diversi minuti.

L'esperienza di lasciare il corpo dovrebbe essere distinta da altri tipi di fenomeni autoscopici. il allucinazioni autoscopiche una persona percepisce il suo doppio come esistente al di fuori di sé, ma allo stesso tempo si sente ancora nel suo corpo. L'intermedio tra l'esperienza fuori dal corpo e l'allucinazione autoscopica è il cosiddetto esperienza di bellezzaquando una persona non può giudicare con certezza se percepisce il proprio corpo "da dentro di sé" o da un certo punto fuori di sé. Inoltre, di regola, un'allucinazione autoscopica può essere compresa da una persona come un'esperienza illusoria e allucinatoria, mentre un'esperienza fuori dal corpo ed estetistica è molto realistica per una persona.

Fattori che contribuiscono [modifica |

"Infinity Meditation"

Per la prima volta da adolescente mi sono immerso nello spazio infinito. A quel tempo non sapevo cosa fosse la meditazione. Era l'inizio degli anni ottanta e la letteratura su questo argomento non era ampiamente distribuita.

Mentre mi addormentavo, ho iniziato a notare uno strano fenomeno. Prima di addormentarsi, il fenomeno dello spazio infinito appariva molto spesso. Quindi non sapevo che farsene e non ci pensavo davvero. Anche se a volte è emerso il pensiero che se ti immergi nell'infinito, puoi entrare in un'altra "dimensione".

Dopo aver parlato di questo argomento con il mio collega, ho scoperto che ha anche tali stati prima di andare a letto. Se hai sperimentato questo, allora "Infinity Meditation" è la tua tecnica. Se questa esperienza non esiste, allora può e deve essere appresa.

Può essere richiamato utilizzando la tecnica di rilassamento graduale. I dettagli su questa tecnica sono qui (Come rilassarsi e andare in trance).

Esperienza pratica fuori dal corpo

L'enfasi principale quando si fa meditazione dovrebbe essere fatta la sera. Dal momento che il corpo fisico è già abbastanza stanco e può facilmente rilassarsi allo stato necessario per la pratica.

È meglio farlo un'ora prima di andare a letto. Se ti dedichi alla meditazione poco prima di coricarti, è probabile che ti addormenti nel processo di pratica.

Posizione di partenza, sdraiato sulla schiena. Nel processo di rilassamento, seguire la tecnica del "rilassamento graduale". Periodicamente, quando rilassi diverse parti del corpo, sposta la tua attenzione sulla fronte (tra le sopracciglia). Un buon indicatore è un senso di pressione al suo interno (questo fattore è facoltativo). Dice che l'energia interna attiva il chakra del terzo occhio.

È molto importante prima rilassare completamente il corpo. Se l'energia del corpo sottile entra nel terzo occhio prima di rilassarti, potresti presto perdere la sensazione di infinito (se inizia). Se ciò accade, non interrompere la meditazione. Con l'esperienza, imparerai a immergerti in questo stato più di una volta.

Attenzione! Tieni presente che all'inizio della meditazione, l'energia agisce sempre più forte, facendosi strada. Pertanto, è molto importante prima rilassarsi e poi esercitarsi.

Tecniche di chiamata spaziale infinita

La tecnica del "rilassamento graduale" è fondamentale per indurre l'effetto dello spazio infinito. Tuttavia, questo non è sempre abbastanza. Per ottenere l'esperienza dell'infinito, è necessario utilizzare le seguenti tecniche aggiuntive. Devono essere fatti dopo che ti sei completamente rilassato.

Prima tecnica. Accendi la tua immaginazione e immagina che il tuo corpo fisico inizi a scomparire (immagina - immagina che inizi a dissolversi). Pensa mentalmente che questo sta accadendo e non puoi farci nulla. Devi crederci molto!

La seconda tecnica È più radicale della prima. Devi immaginare che stai per morire. Immagina, senti che la forza vitale ti sta lasciando. Collega il respiro. Ad ogni espirazione, senti che stai morendo. Non c'è bisogno di avere paura. Non importa come ci provi, questo non accadrà. Ma il giusto stato di immersione nell'infinito può accadere a te.

Se la seconda tecnica è radicale per te, usa la prima. All'inizio della mia pratica, ho spesso usato la seconda tecnica. Essere in meditazione immaginava che stessi morendo. Non c'era paura. Al contrario, quando l'immersione nello spazio interiore inizia ad andare, devi mantenere il controllo in modo da non essere emozionalmente emozionato - è così mozzafiato.

Cosa succederà

Quando inizi a sperimentare uno stato di spazio infinito, concentra tutta la tua attenzione su di esso.

Nota. Cerca di non lasciare che i tuoi pensieri scivolino via. Anche se lo sarà ancora. Pertanto, è necessario cogliere il momento in cui pensieri e immagini iniziano a distrarti e tornare a praticare.

Quindi, nel processo di meditazione, hai iniziato a sperimentare uno stato di infinito. Pensieri e immagini sono sotto il tuo controllo. Quindi, dedica tutta la tua attenzione allo spazio infinito di fronte a te. Inizierai a sentirti immerso in esso ed è in te. Ci sarà la sensazione che sei diventato molto piccolo e intorno a te c'è uno spazio infinito che non può essere coperto da uno sguardo interno. All'inizio, questo può essere spaventoso, ma con la pratica passerà la paura.

Quindi potrebbe venire un'altra condizione. Ti sembrerà un po 'di più e vivrai un'esperienza fuori dal corpo. Può essere molto emozionante. Potresti perdere uno stato rilassato a causa di questa eccitazione. A questo punto, devi provare a controllare le tue emozioni.

Attenzione! Se hai iniziato a immergerti nello spazio interiore, in nessun caso non interrompere la meditazione a causa della paura o della ragione "abbastanza per oggi". Quando entri nell'infinito, è probabile che l'esperienza abbia successo e lascerai il corpo.

La prossima cosa che puoi sperimentare, immergendoti nello spazio interno, è la sensazione che una forza invisibile inizi a farti pressione. È come se qualcosa circonda e preme sul tuo corpo dall'alto. Sembrerà che qualcosa ti abbia "schiacciato". Queste sono sensazioni del secondo corpo energetico (eterico). Se mai li sperimenterai, non dimenticherai mai. Capirai per quale stato devi lottare quando fai meditazione.

Questa sensazione del solo corpo energetico è sufficiente. Quindi è necessario approfondire questo stato con immaginazione e concentrazione.

Quando ti abitui a questa condizione, cerca periodicamente di estendere il braccio o la gamba (la gamba o il braccio fisico dovrebbe rimanere in posizione). Verrà il momento in cui sentirai come la tua mano eterica inizia ad andare oltre il suo involucro fisico. Oppure puoi spostare la gamba del corpo sottile di lato.

Questi sentimenti saranno assolutamente reali, perché in questo momento sarai pienamente consapevole. Non ci sarà rottura della coscienza come quando si lascia un corpo al risveglio. Prima dormi lì, poi la coscienza si sposta in uno stato prosonovoe (stato di trance) e fai la tecnica dell'uscita. Non è possibile addormentarsi o svegliarsi. Sei pienamente consapevole quando fai tutta la meditazione.

Al momento della separazione, dobbiamo di nuovo cercare di non eccedere. Dal momento che la prima esperienza fuori dal corpo è un piacere indescrivibile. Devi mantenere la calma in ogni momento. Credetemi, questo non è così semplice. Dato che sei sempre in uno stato pienamente consapevole, le emozioni e i sentimenti che sono sorti in questo momento saranno un ostacolo per te.

commento

Quando si verifica la prima esperienza di successo, non è necessario rilassarsi. Può sembrare che tu abbia padroneggiato l'OMC. E ora è diventata la tua costante realtà.

L'esperienza fuori dal corpo attraverso la meditazione richiede molta energia vitale da un corpo energetico (eterico). Dal momento che l'uscita è dovuta alla sua vitalità. Hai bisogno di una pratica costante di meditazione. Deve vivere. Solo allora questo sarà il tuo secondo stato.

Maggiori informazioni sull'essenza del fenomeno

Le persone che hanno sperimentato l'uscita dell'anima dal corpo di solito danno caratteristiche simili a questa sensazione. Prima di tutto, una persona sente la separazione dal suo corpo fisico, si sente "al di fuori di esso", può persino vederlo di lato (il più delle volte dall'alto). Inoltre, in una persona in questo stato, la prospettiva soggettiva della percezione cambia: viene trasferita in un punto esterno al corpo fisico. Nonostante rimanga immobile, una persona sembra librarsi sopra di lui, osservando tutto ciò che accade intorno. Può muoversi nello spazio, vedere oggetti circostanti, provare emozioni.

Cause e fattori che influenzano la manifestazione del fenomeno

La situazione in cui si avverte più spesso tale sensazione è la morte clinica. Le persone religiose chiamano questo stato l'uscita dell'anima dal corpo. Ma questa non è l'unica situazione in cui puoi sperimentarlo.

Varie sostanze psicotrope e psicoattive possono anche causare la comparsa di tali sensazioni.

Tra i pazienti con schizofrenia, le persone che soffrono di disturbo schizotopico o post-traumatico, si può anche incontrare coloro che hanno sperimentato il fenomeno.

L'esperienza fuori dal corpo può venire attraverso la meditazione o involontariamente. Ad esempio, Robert Monroe ha pubblicato un libro su tecniche simili e ha fondato il suo istituto, dove tali condizioni sono attivamente studiate e investigate. Fornisce inoltre formazione sulle pratiche extracorporee e sulle pratiche di cambiamento della coscienza.

Tali esperienze possono anche verificarsi con un brusco cambiamento nella posizione del corpo nello spazio, ad esempio nei piloti di aerei, durante un incidente d'auto (se l'auto si ribalta o una persona vola via da essa), durante una caduta libera.

Alcune persone affermano di aver sentito una separazione dal loro involucro fisico, ma un tale fenomeno è abbastanza difficile da studiare e risolvere, quindi è impossibile dire con assoluta certezza se questo è lo stesso fenomeno.

Vi sono anche prove del fatto che l'esperienza di esperienze extracorporee può anche trovarsi in uno stato di profonda trance ipnotica. La ricerca su questo argomento è stata condotta dal professor Etzel Cardenia. Secondo i suoi dati, i soggetti, sotto ipnosi, avvertivano la sensazione di lasciare il proprio corpo, fluttuare liberamente, rallentare o fermare il tempo.

In un momento in cui la mente e il corpo sono in separazione, la percezione dell'ambiente di solito non cambia. Una persona vede tutto negli stessi colori, stesse forme e dimensioni.

Raccomandazioni per la preparazione all'ECP

Le persone che vogliono consapevolmente provare questo bisogno devono seguire alcune raccomandazioni. In primo luogo, è necessario osservare una dieta speciale. Si consiglia di mangiare cibi leggeri, rifiutare cibi come carne e noci. Prima della pratica, non dovresti mangiare affatto e puoi solo bere acqua. È anche necessario eseguire determinati esercizi di respirazione. Yoga, mantra e meditazioni speciali possono anche aiutare a raggiungere uno stato di mancanza di corpo.

Per correggere i risultati, puoi scrivere ciascuna delle tue esperienze in un diario in modo da non dimenticare i dettagli importanti e tenere traccia dei modelli che si presentano. È anche importante studiare la teoria di questo fenomeno: leggere letteratura speciale, ascoltare lezioni.

Passaggi necessari per raggiungere l'ECP

  1. Completo relax. È necessario creare tali condizioni in cui nulla - né i suoni estranei, né i bisogni naturali del corpo, né il disagio fisico, possono distrarre. L'abbigliamento dovrebbe essere il più comodo possibile. Non è consigliabile impostare limiti di tempo.
  2. Meditazione. La meditazione sui chakra è adatta, la meditazione ha lo scopo di astrarre dal corpo, concentrandosi su una cosa specifica

Varie tecniche

Dopo che è iniziata la fase di completo rilassamento, è necessario arrivare alla fase di astrazione dal corpo fisico e dallo stato di coscienza alterato. Modi per entrare in questo stato:

  • Metodo di sollevamento. Questa tecnica è abbastanza semplice: devi immaginarti a fluttuare in alto, sopra il tuo guscio fisico.

Manifestazioni fisiche

  • Vibrazioni. Sembra una leggera scossa elettrica. All'inizio può essere spaventoso, ma è una manifestazione naturale di un'esperienza fuori dal corpo.
  • Paralisi assonnata. In questo momento, una persona non è in grado di sollevare un dito, si sente come se fosse molto pesante.
  • Allucinazioni uditive. All'inizio del dipartimento puoi sentire strani suoni. Possono essere in qualsiasi forma: voci, sibili, scoppiettanti. Devono essere ignorati, poiché esistono solo a livello subconscio.
  • Paura. È del tutto naturale provare paura della morte o lesioni durante un'esperienza fuori dal corpo. Tuttavia, secondo gli studi (esperimento del Canterbury Institute), è difficile soffrire durante tali pratiche.

ricerca

Gran parte del lavoro di ricerca consiste nel raccogliere e studiare informazioni da quelle persone che hanno sperimentato questa condizione. Tuttavia, nel tempo, questo fenomeno è passato da fenomeni mistici a fenomeni neuropsicologici. Nella neuropsicologia, questo fenomeno è associato al modo in cui l'idea di un corpo fisico si forma nella mente umana, a come si collega con la rappresentazione del proprio "io".

Per la prima volta, un'esperienza fuori dal corpo come fenomeno neuropsicologico è stata individuata dal chirurgo Wilder Penfield, il cui paziente ha avuto una condizione simile durante un'operazione al cervello. Quindi, nel 2002, gli scienziati guidati da Olaf Blanca hanno ottenuto risultati simili attraverso la stimolazione elettrica. Inoltre, sono riusciti a localizzare quella parte del cervello in cui si verifica l'esperienza fuori dal corpo. Si è rivelato essere il giro angolare destro tra le regioni temporale e parietale.

Nel 2007, sono stati condotti esperimenti su esperienze extracorporee in persone immerse nella realtà artificiale. I partecipanti all'esperimento avevano la sensazione di vedersi di lato, ma allo stesso tempo, le persone potevano sentire tocchi del corpo.

Fatti storici sul fenomeno

  • L'esperienza fuori dal corpo è stata descritta per la prima volta nell'antico Egitto. Lì fu chiamato "ba".
  • Il grande filosofo Platone parlò di questo stato. Lo ha descritto nel suo saggio Repubblica.
  • В Древнем Китае описывались опыты таких практик после медитации.
  • Некоторые современные шаманы заявляют о том, что по собственному желанию могут покидать физическую оболочку.

Теории, объясняющие феномен внетелесного опыта

Существует несколько групп объяснения данного состояния. Il primo gruppo spiega tali fenomeni con l'esistenza dell'anima, il dualismo di coscienza e materia. Le teorie che rientrano in questo gruppo non sono scientifiche, la loro verifica sperimentale è difficile o impossibile. Si trovano in opere religiose, scritti esoterici, trattati filosofici.

Il secondo gruppo lo collega ai fenomeni della psiche, ma non esclude che vi siano vari fenomeni paranormali. I sostenitori di questa teoria stanno cercando di confermare l'autenticità della percezione extrasensoriale durante questo stato, ma finora non è stato provato.

Infine, il terzo gruppo percepisce l'esperienza fuori dal corpo come un fenomeno neuropsichico. Lo studiano usando i metodi delle neuroscienze. Tuttavia, anche le teorie di questo gruppo al momento non spiegano tutte le caratteristiche di questo fenomeno. Puoi studiare solo le reazioni cerebrali, ma per il resto devi fare affidamento sui commenti dei soggetti, il che complica l'interpretazione oggettiva.

Esperimenti con il fenomeno

Le esperienze fuori dal corpo sono di grande interesse per lo studio. Tuttavia, sono stati condotti alcuni esperimenti.

  • In Olanda, gli scienziati sono stati in grado di pesare il corpo fisico di una persona prima e durante uno stato. La differenza di peso era di circa 50 grammi.
  • Il ricercatore Robert Morris e i suoi seguaci hanno studiato questo fenomeno per due anni. Lo hanno esaminato con il soggetto di prova Keith Harari. Ad esempio, potrebbe, lasciando il suo corpo fisico, leggere i documenti in un'altra stanza e poi raccontarli ai ricercatori.

I fenomeni del sogno lucido e della paralisi del sonno (sogno ad occhi aperti)

Un sogno lucido è uno stato in cui una persona capisce che sta dormendo, ma può controllare le sue azioni.

Per entrare in questo stato è necessaria una pratica regolare, tenendo un diario e una meditazione. Uno degli allenamenti importanti è un test di realtà, quando una persona cerca di discutere sul perché ciò che sta accadendo ora non sia un sogno.

La paralisi del sonno o il sonno del sonno è una condizione in cui una persona, essendo cosciente, non può muoversi.

In questo stato, ci sono allucinazioni visive e uditive. Può verificarsi a causa della mancanza di sonno o della modalità impropria. Questa condizione in sé non è pericolosa, ma può causare una sensazione di paura in una persona che la vive.

Guarda il video: VIAGGI ASTRALI - MIE ESPERIENZE FUORI DAL CORPO (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send