Consigli Utili

Palla da baseball

Pin
Send
Share
Send
Send


Ora, ispirati dal fatto che la Russia può rivendicare il titolo di patria del baseball con lo stesso successo dell'America, possiamo solo imparare le regole del gioco. Bene, o almeno avere un'idea di cosa battere, dove e perché correre e come scoprire che la tua squadra ha vinto.
Innanzitutto, due squadre giocano a baseball. A turno attaccano, poi si difendono, cercando di segnare più punti. Finora tutto è semplice, no? Ma quando si tratta direttamente di guadagnare punti, tutto diventa molto più complicato. A differenza di calcio, hockey, basket, rugby, tennis e altri, in cui un punto (e talvolta alcuni) viene dato solo perché qualcuno ha sparato un proiettile in un luogo designato, nel baseball devi sudare per ogni ferita (punto baseball ). Lui (ferite) viene assegnato alla squadra quando il giocatore della squadra attaccante corre a sua volta tutti i cuscinetti quadrati (basi) agli angoli di un piccolo rombo (27x27 m). Il passaggio alternativo di queste basi richiede un alto allenamento tattico, velocità, resistenza e altre qualità sportive.
È vero, come dimostra la pratica, puoi farne a meno. Almeno, i più grandi giocatori nella storia del gioco hanno fatto segnare la loro casa. Questo è quando la pastella (nel baseball si chiama pastella) con l'aiuto di una mazza dirige la palla non sul campo (che è un rombo con lati da 75 a 100 m), ma fuori di esso (negli spalti, sulla strada successiva, all'inferno con le torte) . Quindi i rivali osservano tristemente come, con l'applauso dei fan, faccia un giro d'onore attraverso tutte le basi, tornando a casa o alla base di casa (il luogo da cui la palla è stata lanciata direttamente in paradiso). Sono le corse domestiche che di solito vengono mostrate al cinema, in modo che anche uno spettatore non iniziato capisca che si è verificato un "grande obiettivo", sebbene in realtà in un determinato gioco un paio di loro stiano guadagnando forza. Se affatto digitato.
Una partita di baseball inizia con il lanciatore della squadra in difesa che serve la palla al battitore. L'obiettivo del lanciatore è quello di servire in modo che il battitore non colpisca e la palla cada nel guanto del ricevitore. Se il battitore colpisce la palla, lancia la mazza e corre, cercando di occupare la base più vicina. Quando la base viene occupata con successo, un nuovo giocatore attaccante diventa il battitore. E così - fino a quando dopo aver superato tutte le basi la casa sarà occupata. Questa situazione è chiamata "home run" (la squadra guadagna un punto). Il compito dei giocatori del campo esterno della squadra in difesa è di consegnare la palla colpita ai giocatori del campo interno alla base alla quale il battitore si precipitò prima che toccasse una delle parti del corpo.
In realtà, dalle azioni precedenti si forma il disegno della partita di baseball. La partita è composta da nove round - innings, in ognuno dei quali le squadre hanno l'opportunità di attaccare e difendere. Una caratteristica distintiva del baseball è la mancanza di limiti di tempo e nessun pareggio. Se il punteggio dopo 9 inning è uguale, vengono nominati il ​​10 °, 11 ° e così via. La partita più lunga, che si è conclusa con la vittoria dei San Francisco Giants sui New York Mets (8: 6), è stata giocata nel 1964 ed è durata sette ore. La vittoria più veloce con un punteggio di 6: 1 è stata rilasciata dal team di New York Giants su Philadelphia Phillis nel 1919 - ci è voluta meno di un'ora per farlo.
L'intrigo principale, il nocciolo del gioco è un duello tra il lanciatore che dà la palla e il battitore che lo batte. Il compito del primo è quello di eseguire il servizio più potente e difficile in modo che l'avversario non lo colpisca, e la palla non vola più in alto del gomito e non più in basso del ginocchio della pastella e cade nel guanto del ricevitore (partner che prende la palla per la pastella). Tre colpi persi - e la pastella cade, lasciando il posto al successivo. Quattro colpi - e prende la prima base senza combattere.
Cosa stanno facendo gli altri sette giocatori in difesa sul campo? Il compito dell'atleta sulla seconda base è di spostarsi rapidamente su entrambi i lati della posizione. Un giocatore di terza base deve prendere e, raccogliendo la palla in tempo, inviarla prima al giocatore per far fuoriuscire la pastella che corre alla prima base. Una breve sosta (un giocatore libero, situato tra la 2a e la 3a base, una specie di passante) deve prendere la giusta posizione difensiva per consegnare la palla ai partner sopra alle basi. I giocatori del campo esterno (outfielders) devono, eseguendo scatti veloci, restituire il proiettile colpito dal nemico ai giocatori del campo interno (infilders).
Gli arbitri di baseball meritano parole separate, che a volte sono molte volte più difficili dei giocatori. A volte, con problemi particolarmente controversi (e ce ne sono molti, dato che il gioco ha molte sottigliezze che solo gli esperti conoscono), il giudice deve fare lunghe pause per controllare le regole e dare il verdetto più equo.

Folk americano

Perché il baseball è così popolare in America, conquistando il cuore di milioni? Forse vale la pena cercare le ragioni nel carattere nazionale americano, improvvisamente implicato nel "sogno americano" - un concetto che implica un futuro luminoso per un individuo, che si basa esclusivamente su se stesso. Dopotutto, il baseball, sebbene sia uno sport di squadra, i suoi eroi sono proprio "persone" individuali - lanciatori e pastella, che da soli decidono il risultato di interi campionati. La vittoria di tutti dipende dall'abilità di tutti. Pertanto, le squadre stanno cercando di proteggere i giocatori, non di liberarsene inutilmente e in nessun caso di vendere. Il ricordo di come il proprietario della squadra di successo del Boston Red Sox vendette l'allora outsider New York Yankees alla star del baseball Babe Ruth, soprannominato Bambino, era ancora vivo in America nel 1919, dopo di che i Red Sox non riuscirono a vincere il principale Campionato di baseball - World Series. Questa storia si chiama La maledizione del bambino. I Bostoniani riuscirono a sbarazzarsi della maledizione solo nel 2004 quando, con la forza della volontà, strapparono la vittoria agli odiati Yankee.
L'anno ufficiale di nascita del baseball professionistico negli Stati Uniti è considerato il 1869, quando fu organizzata la prima squadra - Cincinnati Red Stockings. Alla fine del XIX secolo, esisteva già un club professionale in quasi tutte le principali città della costa orientale. Allo stesso tempo, sono state fondate le leghe nazionali e americane, a lungo in competizione tra loro non solo nello sport, ma anche in termini amministrativi. Solo nel 2000 si sono finalmente uniti sotto gli auspici di un'unica organizzazione sportiva - Major League Baseball.
Il baseball raggiunse il suo apogeo negli Stati Uniti negli anni '20. In quel periodo di cavalieri, pipistrelli e guanti erano venerati come eroi nazionali. Babe Ruth, che ha portato i New York Yankees a quattro vittorie alle World Series grazie alle sue incredibili corse in casa, Ty Cobb, che ha brillato nelle Tigri di Detroit, Honus Wagner, l'immortalato Pittsburgh Pirates, la leggenda dei New York Giants Christy Mathewson e il famoso Walter Johnson dei senatori di Washington furono tutti i primi ad entrare nella Hall of Fame del baseball. Per il loro bene, infatti, è stato creato, perché gli americani non hanno eguali in termini di "creazione di un idolo per se stessi".
I tempi sono cambiati, sono comparsi nuovi eroi. Come, ad esempio, Lou Gehrig. Morì presto a causa di una grave malattia, ma riuscì a giocare 2130 partite di fila per gli Yankees (!). O il primo giocatore di baseball nero, Jackie Robinson, che ha suonato per i Brooklyn Dodgers e ha aperto la strada a molti talentuosi afroamericani. Fu grazie a lui che il giocatore dell'area outfield Hank Aaron arrivò al baseball professionistico, che fece 755 gare di casa e batté il record a lungo termine di Babe Ruth. Se non fosse stato per l'aiuto di Robinson, Aaron avrebbe giocato in una speciale "Lega Negra" e non avrebbe mai fatto un passo sul prato nella Major League Baseball.
I giocatori di baseball, semplici ragazzi della gente, godevano non meno dell'amore delle star di Hollywood e talvolta ne ottenevano anche di più. E se alla fine degli anni 1920 solo Babe Ruth poteva vantarsi di aver guadagnato più del presidente, allora nei primi anni '70 i presidenti di molti paesi potevano invidiare i giocatori di baseball. Più di quarant'anni fa, i giocatori si sono liberati dai contratti di asservimento in base ai quali i proprietari del club li possedevano effettivamente, e hanno iniziato a ricevere milioni.
La corona della stagione del Major League Baseball è la cosiddetta World Series - la serie decisiva di giochi. Vi partecipano tutte e trenta le squadre dei campionati americani e nazionali, ognuna delle quali tiene 162 partite da aprile a ottobre. Il vincitore è la squadra con quattro vittorie. Il detentore del record assoluto delle World Series è il New York Yankees club della American League, che già conosciamo: ha partecipato alle World Series 40 volte, vincendo 27 coppe. Al secondo posto si trova il St. Louis Cardinals Club della National League, che ha vinto 11 volte ed è l'attuale campione.
Non solo in America
Con sorpresa di alcuni americani, il baseball è giocato non solo negli Stati Uniti e la Coppa del Mondo non è considerata la World Series americana, ma le competizioni tenute dal 1938 tra le squadre nazionali dei paesi. Per molto tempo, solo paesi dell'America Latina e di lingua inglese hanno partecipato a tali campionati. A poco a poco, il baseball si interessò ai Paesi Bassi e all'Italia, che ora sono considerati i paesi di baseball più forti d'Europa. E dagli anni '70, i paesi asiatici hanno vissuto un vero boom del baseball. Tuttavia, la lega giapponese di baseball professionale è stata fondata nel 1936. In generale, il baseball in Giappone, come negli Stati Uniti, è lo sport numero 1. E nella sua struttura, la lega giapponese ricorda fortemente quella americana, con le leghe del Centro e del Pacifico, i cui vincitori giocano la serie giapponese. I più importanti rappresentanti del baseball giapponese non sono senza successo provando se stessi nelle squadre americane. Ci sono anche eroi nazionali qui, come Sadaharu O (868 corse domestiche), famoso in Giappone, come Pele in Brasile.
Tuttavia, i favoriti a livello internazionale sono i cubani. Hanno partecipato a 21 campionati del mondo, di cui hanno vinto 18 volte, una volta conquistando il secondo posto e conquistando il bronzo 2 volte. Per la prima volta, il campionato cubano di baseball si tenne nel 1962, dopo la vittoria della rivoluzione cubana, e fu chiamato National Baseball Series. Da allora, i cubani non hanno avuto eguali nel baseball mondiale e molti "fan" cubani si sono uniti ai ranghi dei professionisti americani.

I principi di base del gioco

Il giocatore della squadra in difesa - il lanciatore (1) passa la palla al battitore (2) - battitore. Lo scopo del lanciatore è quello di archiviare in modo che il battitore non colpisca e la palla cada nel guanto del ricevitore (3). Se il battitore colpisce la palla, lancia la mazza e corre, cercando di occupare la base più vicina (A, B e C). Quando la base viene occupata con successo, un nuovo giocatore attaccante prende il posto del battitore, e così via, fino a quando dopo aver superato tutte le basi la casa viene occupata (D). Questa situazione si chiama home run. Di conseguenza, la squadra guadagna un punto. Il compito dei giocatori del campo esterno (4) della squadra in difesa è di consegnare la palla colpita ai giocatori del campo interno (5) alla base alla quale il battitore si precipitò prima che toccasse una delle parti del corpo

descrizione

| | | modifica codice]

Le palline di sughero furono brevettate alla fine del XIX secolo dal produttore di attrezzature sportive Spalding, fondato dal famoso giocatore di baseball Albert Spalding. Durante la seconda guerra mondiale, i nuclei di gomma delle palline da golf furono usati per fabbricare le palline, poiché durante la guerra mancava il materiale necessario. Negli ultimi anni sono stati usati anche vari materiali sintetici per creare palline, ma tali palline sono considerate di bassa qualità e non vengono utilizzate nella Major League. Diversi tipi di materiali influenzano il comportamento della palla. Quindi, una palla più strettamente avvolta rimbalza più velocemente dalla mazza e vola ulteriormente. La capacità del lanciatore di avanzare dipende dall'altezza della cucitura.

All'inizio della storia del baseball, di norma, veniva usata solo una palla per l'intero gioco, a meno che non fosse così danneggiata da diventare impossibile da giocare. Durante il gioco, la palla è stata scolorita dallo sporco, i giocatori hanno applicato varie sostanze alla palla, come il succo di tabacco

. Inoltre, sulla palla potrebbero apparire dei tagli e la cucitura scoppierebbe. Tuttavia, dopo la morte della pastella Ray Chapman nel 1920 per aver colpito la palla in testa, forse a causa del fatto che non riusciva a vedere la palla al crepuscolo, furono fatti sforzi per mantenere le palle pulite e integre nel gioco.

Il fornitore ufficiale di palloni della Major League è Rawlings, un produttore di palline cucite a mano in Costa Rica. In precedenza, il fornitore di palla era Spalding, che aveva un tale status per oltre un secolo. Fino al 1973, la palla era tradizionalmente realizzata in pelle di cavallo, ma nel 1974, a causa di una diminuzione dell'offerta di pelle di cavallo, veniva utilizzata la pelle di mucca.

Nel corso del 20 ° secolo, la Premier League usò due tipi di palle: per la American League e per la National League. Le palle erano completamente identiche, tranne per il fatto che la palla della Lega americana aveva l'iscrizione "Lega americana ufficiale" e la firma del presidente della Lega americana in inchiostro blu, e sulla palla della Lega Nazionale c'era l'iscrizione "Lega nazionale ufficiale" e la firma del presidente della Lega Nazionale con inchiostro nero. Nel 2000, c'è stata una riorganizzazione nella Major League che ha abolito la presidenza dei campionati americani e nazionali, quindi la stessa palla è stata utilizzata in entrambi i campionati. Secondo queste regole, il peso della palla nella Premier League dovrebbe essere compreso tra 5 e 5,25 once (142-149 grammi) e circonferenza da 9 pollici (22,9 cm) a 9,25 pollici (23,5 cm). La cucitura è composta da 108 punti doppi.

Oggi, per un normale gioco professionale, vengono utilizzate diverse dozzine di palline, perché devono essere sostituite a causa di graffi, scolorimento e contaminazione. A volte, in casi speciali, gli atleti chiedono ai fan che prendono le palle che escono dal campo di restituirle (ad esempio, quando si imposta un record di distanza o altri momenti memorabili). Di norma, un giocatore in cambio di una tale palla dà al fan una mazza autografata o un altro oggetto firmato.

Guarda il video: Palla da baseball in faccia (Agosto 2020).

Pin
Send
Share
Send
Send