Consigli Utili

Come collegare il cavo dell'antenna

Pin
Send
Share
Send
Send


Possono esserci altrettanti motivi oggettivi per allungare o aumentare il cavo televisivo già posato, allungato in una stanza. Molto spesso, ciò è necessario quando si sposta un ricevitore televisivo domestico da un posto all'altro (o lo si sposta da uno spazio abitativo all'altro). Uno dei modi in cui viene eseguita tale estensione comporta la presenza di un insieme di due elementi di collegamento, mostrato di seguito.

Presta attenzione! Questa estensione è utile anche perché l'uso di un nuovo pezzo di cavo integrale di lunghezza maggiore non è del tutto giustificato da un punto di vista economico.

Inoltre, nel caso della sua costruzione, in cui è organizzata la connessione del cavo televisivo (o meglio i suoi singoli frammenti), è possibile ridurre al minimo i costi aggiuntivi degli adattatori speciali.

Dispositivo via cavo TV

Prima di collegare il cavo televisivo nella posizione dell'inserimento proposto della sezione estesa, è necessario acquisire familiarità con la struttura del filo utilizzato per trasmettere il segnale televisivo.

Ulteriori informazioni Il nome del cavo coassiale viene scelto così perché una struttura speciale (coassiale) viene utilizzata per trasmettere il segnale d'onda, la cui natura è chiaramente distinguibile nella figura seguente.

I tipici cavi televisivi di tipo antenna includono i seguenti elementi richiesti:

  • Nucleo centrale inserito in resistente isolamento in polipropilene,
  • Schermo in alluminio che protegge il filo centrale da interferenze elettromagnetiche,
  • Una treccia esterna destinata ad una protezione aggiuntiva contro i campi esterni e che forma la parte esterna della struttura coassiale,
  • Isolamento in polietilene, che protegge il cavo da sollecitazioni meccaniche e danni imprevisti.

Data questa composizione, prima di allungare il cavo della televisione, è necessario preparare con cura ciascuna delle parti collegate. Gli specialisti chiamano questa operazione il "taglio" del filo, durante il quale le sue singole sezioni sui giunti vengono rimosse dall'isolamento e stampate per adattarsi al giunto futuro.

Tipi di connessioni docking

Il collegamento di alta qualità del cavo dell'antenna (nonché delle sue singole parti), effettuato allo scopo di allungarlo, è possibile con i seguenti metodi noti:

  • Utilizzare una prolunga proprietaria in vendita sotto forma di un cavo coassiale lungo da 2,5 a quindici metri di lunghezza,
  • Acquista speciali prese F nel negozio di articoli radio e usale per creare una classica connessione staccabile,
  • Utilizzare a tale scopo un connettore adattatore di tipo "splitter",
  • Rendi l'allungamento un pezzo di filo separato collegato alla linea principale per mezzo di una normale torsione e usa il metodo di saldatura per aumentarne l'affidabilità.

La prima di queste opzioni riguarda i metodi più affidabili e ripetutamente testati per allungare il filo dell'antenna, tuttavia, allo stesso tempo, è anche il più costoso. Il secondo e il terzo approccio al problema della costruzione del cavo a un costo sono preferibili al primo, ma anche in questo caso sarà richiesto un viaggio al negozio per ulteriori pezzi di ricambio.

Il modo più semplice di unire segmenti di cavi pre-preparati (spelati) è considerato il metodo di torsione nei punti di connessione e la loro successiva saldatura. Tuttavia, in questo caso, l'affidabilità della connessione risultante lascia molto a desiderare, poiché il filo centrale nei punti di torsione può facilmente rompersi.

Importante! Indipendentemente dal metodo scelto, per ottenere un giunto affidabile, è necessario utilizzare prodotti della stessa marca e spessore del cavo TV estensibile.

Va inoltre ricordato che, in conformità con gli standard in vigore in Russia e GOST “Cavi. Television ”, la posa delle comunicazioni è effettuata da un filo tipico del marchio RK 75 con un'impedenza d'onda di 75 Ohm (figura sotto).

Tra i campioni stranieri degli stessi prodotti, i cavi più noti come RG6 e RG59 sono i più comuni.

Adattarsi con adattatori

Considerare la complessità dei cavi da costruzione quando si utilizza un adattatore di prolunga per questi scopi (già pronti o realizzati sulla base di connettori speciali). Un cavo di prolunga pronto per l'uso per un cavo televisivo, nonostante il relativo costo elevato, sembra essere il più conveniente dal punto di vista del costo del lavoro.

Al fine di realizzare in modo indipendente tale articolazione, l'utente dovrebbe realizzare un connettore di contatto sull'estremità estensibile del filo già posato nell'appartamento, adatto per la parte di accoppiamento sul prodotto acquistato. Si basa sul presupposto che l'adattatore acquistato presso il negozio da entrambe le estremità abbia connettori realizzati sotto forma di una spina di antenna convenzionale.

Un altro metodo che consente di collegare l'antenna per la TV attraverso un'estensione del cavo, prevede l'uso di speciali prese di tipo F per questi scopi.

Ulteriori informazioni Per ottenere un'estensione, sono necessari due set di tali connettori.

Prima di estendere il cavo televisivo con il metodo insert, tutte le parti collegate devono essere preparate per l'operazione imminente. Per fare questo, è necessario:

  • Rimuovere l'isolamento protettivo su ciascuna delle 4 estremità unite in una piccola area (circa 2-3 cm),
  • Piegare la treccia protettiva insieme alla pellicola protettiva sul lato dell'isolante (vedi foto),

  • Successivamente, il nucleo centrale dovrebbe essere accorciato in modo che non più di 5 millimetri sporgano dalla parte diritta del connettore avvitato su di esso (per questo, è necessario prima provarlo nel luogo di installazione),
  • Al completamento di tutte le operazioni preparatorie, ad un'estremità dell'inserto avvitandolo, viene disposta una spina e all'altra - nidificante,
  • Le estremità del connettore F sono formate allo stesso modo alle estremità del filo (vecchio) impilato.

Un'altra opzione ben nota per estendere il cavo è l'uso di tees del tipo "splitter", che sono integrati in un circuito interrotto e consentono di creare una curva di estensione. L'ordine di formazione di questo composto non è praticamente diverso dal metodo precedentemente considerato, che prevede l'uso di un connettore di tipo F.

Una caratteristica di tale connessione è la possibilità di ottenere un adattatore per una rete domestica interna, che consente di organizzare il cablaggio di un segnale televisivo in tutto l'appartamento. Inoltre, quest'ultimo verrà trasmesso a tutti i ricevitori televisivi praticamente senza perdita di qualità.

Connessione a spirale

Il modo più semplice, ma non molto affidabile, con cui è possibile equipaggiare il frammento di estensione del cavo dell'antenna, è quello di collegare gli elementi ruotando. Lo svantaggio di questo approccio è l'elevata probabilità di rottura del nucleo centrale anche con leggera deformazione o flessione della sezione articolare.

Inoltre, durante questa operazione, è impossibile fare a meno di un saldatore, attraverso il quale i contatti intrecciati vengono prima accuratamente stagnati e quindi saldati.

Presta attenzione! Prima di collegare i cavi dell'antenna tra loro in questo modo, è necessario scegliere prodotti in isolamento morbido.

Prima di collegare una nuova sezione del cavo, ad esempio, è anche consigliabile assicurarsi che la guaina protettiva non sia solo resistente e flessibile, ma possa anche resistere a più curve. Inoltre, è importante preparare in anticipo le parti attorcigliate, che saranno molto più facili da saldare se le si pulisce dapprima dall'isolamento della vernice e quindi si lava accuratamente.

La formazione delle conclusioni in questo caso è leggermente diversa dalla loro preparazione per la connessione staccabile precedentemente considerata (adattatore). Per fare questo, devi:

  • Rimuovere l'isolamento a una distanza di circa 3-4 centimetri dall'estremità di estensione del prodotto cavo (vedere la figura seguente),

  • Lo stesso dovrà essere fatto con il secondo cavo vuoto usato come prolunga,
  • Quindi, è necessario scoprire la treccia di rame di ciascuna delle parti esposte, dopo di che sarà possibile accedere all'isolamento in polipropilene del nucleo centrale,
  • Successivamente, è necessario tagliare con cura la guaina protettiva di polipropilene, facendo attenzione a non toccare la punta del coltello situata sotto il filo,

Importante! In caso di inosservanza di questo requisito, la probabilità di rompere il nucleo centrale in questo luogo durante il funzionamento del cavo collegato aumenta in modo significativo.

  • Al termine delle operazioni preparatorie, è necessario spellare i fili di rame nudo con una pelle sottile, quindi stagnarli usando colofonia e saldatura,
  • Dopo la formazione di una torsione, composta da due nuclei centrali, al fine di ridurre la perdita di energia alla giunzione, viene accuratamente saldato con un saldatore,
  • Quindi, la torsione risultante viene isolata con un materiale non conduttivo (ad esempio un normale nastro isolante) e una torsione viene formata su di essa dalle estremità delle trecce adiacenti,
  • Nella fase finale del lavoro, la connessione risultante viene chiusa con un nastro isolante, che protegge la giunzione da danni e deformazioni.

Lo stesso deve essere fatto quando è il turno di collegare la seconda estremità dell'inserto del cavo.

Esempi di estensione dei cavi

Il possesso dei metodi di base dell'estensione del cavo consente di far fronte con successo a molti problemi, incluso risolvere il problema di come riparare l'antenna, ad esempio, o di estendere il cavo che si estende da esso (foto sotto).

Se, dopo aver smontato l'antenna domestica, si rileva che un pezzo di cavo nel punto di connessione al circuito interno è danneggiato, deve prima essere tagliato e leggermente accorciato.

Ulteriori informazioni Dopo tale accorciamento, la cui lunghezza non deve superare un centimetro, la zona di aggancio deve essere preparata per la successiva saldatura (come descritto sopra).

Prima di riparare qualsiasi apparecchio televisivo che dispone di una connessione via cavo, dovresti anche avere un'idea di come costruire correttamente un filo danneggiato.

Nella parte finale della recensione, notiamo che gli esperti invitati dall'utente ripareranno la linea del cavo guasta più velocemente e meglio. Ma in questa situazione, si dovrebbe procedere da considerazioni di economia e la capacità di padroneggiare autonomamente la tecnica non così difficile di riparare un cavo danneggiato o allungarlo.

Dispositivo via cavo

A volte è necessario apportare modifiche alla rete TV domestica già predisposta. Questo accade quando si spostano i mobili, o se si dispone di un televisore aggiuntivo "avvolto" a casa, o se la sezione del cavo coassiale è danneggiata in modo elementare e è necessario un inserto. Quindi il compito sorge davanti a te: come estendere il cavo della televisione o come aumentare l'area danneggiata alla lunghezza desiderata? Prima di dare un'occhiata da vicino alla soluzione, scopri come collegare correttamente il cavo dell'antenna, poiché qualsiasi collegamento impreciso del cavo TV è irto di perdita della qualità di ricezione. Sarebbe bello ricordare il dispositivo via cavo.

Il cavo coassiale è un cavo di telecomunicazione per la trasmissione di segnali a bassa potenza, costituito da due conduttori separati l'uno dall'altro da materiale dielettrico. Il conduttore al centro e lo strato metallico esterno formano cilindri concentrici con un asse comune. Il nucleo conduttivo al centro del coassiale è un filo solido o a sette fili. Di solito è realizzato in rame, argento o alluminio con placcatura in rame, acciaio ramato, ecc. Un nastro metallico intrecciato funge da conduttore esterno, una treccia di schermatura. Molto spesso è una treccia di rame, treccia di alluminio. Molti prodotti utilizzano un guscio aggiuntivo costituito da una pellicola isolante, che precede lo strato di vimini - uno schermo di alluminio.

Ora capisci che collegare due pezzi di un cavo del genere non è affatto facile come legare i lacci degli stivali? Fortunatamente, più di un modo è stato inventato per molto tempo per farlo in modo affidabile e rapido.

Come collegare un cavo televisivo

Prima di tentare di collegare il cavo del televisore, assicurarsi che entrambe le sue lunghezze siano disconnesse da qualsiasi dispositivo a cui è stato collegato. L'ancoraggio del cavo quando è collegato può presentare una serie di rischi per la sicurezza, la principale delle quali è la scossa elettrica. Quando si lavora con i cavi, la sicurezza rimane sempre una priorità assoluta, quindi procedere al passaggio successivo dopo aver preso le necessarie misure di sicurezza.

Ora devi preparare la giunzione (le estremità del coassiale). Con quanta cura fai, dipenderà in gran parte dal fatto che la perdita del segnale superi i valori consentiti accettati per le giunzioni dei cavi.

  • praticare un'incisione nella guaina esterna del filo del televisore a una distanza di circa 1 cm dall'estremità, ruotandola con la mano libera,
  • rimuovere la parte tagliata dell'isolante,
  • stendi la treccia lungo il filo come un risvolto di una manica,
  • Tagliare uno strato dielettrico 2–3 mm più vicino all'estremità del cavo per rimuovere questo strato protettivo dal perno centrale.

Questo processo dovrebbe essere ripetuto per la seconda estremità del cavo.

Connessione tramite adattatore

Utilizzando un connettore per cavo TV, è possibile creare un cavo televisivo o agganciarne parti danneggiate sulla rete televisiva domestica, sia che si tratti di un'antenna per TV satellitare o terrestre. Questa è una piccola parte metallica, il cui compito è quello di collegare la trasmissione del segnale tra due sezioni del cavo dell'antenna. Il design del connettore si basa sul metodo di docking tramite connettori F per un cavo televisivo.

L'uso di un connettore terminale F offre una buona qualità del segnale nel cavo. Collega accuratamente i fili selezionati senza spazi indesiderati. La sua installazione non causa problemi nemmeno per un dilettante.

È necessario inserire una spina di tipo F su ciascuna estremità del filo e avvitarlo saldamente. Ora è il turno del "barilotto", come talvolta viene chiamato il connettore. C'è una filettatura su entrambi i lati e al centro c'è un foro di ricezione per il conduttore centrale. Posizionare le estremità dei coassiali nell'adattatore e bloccarlo stringendo il filo.

I dispositivi di questo tipo sono completamente resistenti alla corrosione, sono altamente resistenti ai danni meccanici, quindi possono essere utilizzati per l'installazione sia all'interno che all'esterno degli edifici. L'assenza di corrosione prolunga in modo significativo la durata del giunto senza necessità di pulizia e manutenzione.

Collegamento da spina a presa

Questo metodo è adatto a te se hai già un "destinatario" a cui devi inviare, con il successivo collegamento, un cavo dell'antenna. Può essere una presa di ricezione di tipo F di una TV o un set-top box, è inoltre possibile collegare un coassiale con una spina alla presa dell'antenna più vicina e collegarlo alla presa F di un cavo di prolunga. Per tali connessioni è conveniente utilizzare terminatori angolari.

La semplicità di questo, oggi obsoleto, metodo di collegamento delle estremità del cavo non compensa la perdita di segnale che si verificherà inevitabilmente durante qualsiasi deformazione articolare. Inoltre, torcere da solo non sarà sufficiente. Se hai già deciso questo tipo di fusione coassiale, fai scorta almeno con un saldatore e un nastro elettrico. Saldare il collegamento dei nuclei centrali tra loro e, separatamente, saldare le trecce. Quindi isolare attentamente tutto.

Sebbene ciò si applichi alle regole generali per la gestione dei cavi, per i giunti realizzati mediante torsione e saldatura, è particolarmente importante:

  • non far cadere oggetti sul filo del televisore e proteggerlo dagli urti,
  • non piegare l'articolazione: è fragile,
  • non lasciare che il filo giuntato penzoli nel vento.

Errori di connessione comuni

La supervisione più comune quando si spella e si collega un cavo coassiale è che la treccia di alluminio può essere avvolta in uno strato di alluminio. Di conseguenza, il lato interno della lamina, pur non essendo conduttivo, è in cima. E in tali circostanze, non si deve fare affidamento sul contatto tra lo schermo e i connettori.

Spesso si trova anche una selezione errata della spina per il diametro del cavo. Nel peggiore dei casi, non sarai in grado di mettere su un tale terminale o collegare una spina e un connettore che non sono adatti al diametro, nella migliore delle ipotesi - la "scioltezza" risultante giocherà una brutta battuta sulla qualità dell'immagine sullo schermo della TV.

Anche le pieghe rigide del cavo sui giunti, oltre a tagliare in modo impreciso l'isolamento dal nucleo centrale, non contribuiscono all'adesione di qualità. Movimenti troppo bruschi durante la pulizia del nucleo possono portare a tacche su di esso, che in seguito causeranno la sua rottura e perdita di contatto.

Pin
Send
Share
Send
Send