Consigli Utili

Come digiunare? Perché il digiuno?

Pin
Send
Share
Send
Send


Great Lent è il posto principale in Orthodoxy. Da quel giorno, i credenti non si limitano solo al cibo, ma osservano anche molte altre regole.

  • In che data inizia la Quaresima 2019: l'11 marzo
  • Quando la Quaresima termina nel 2019: il 27 aprile

Questo post precede la festa più grande: la Pasqua. Il compito di questo periodo è preparare una persona per la Santa Risurrezione di Cristo. In questo giorno, secondo la leggenda, il Salvatore risuscitò, dimostrando a tutti il ​​suo divino inizio, ma prima doveva sopportare molti eventi e tradimenti terribili.

L'essenza della Quaresima

Secondo le Scritture, anche Gesù Cristo ha digiunato in questo momento. Per quaranta giorni rimase nel deserto, dove visse in stretto digiuno. Nell'ortodossia e nel cristianesimo nel suo insieme, non ci sono coincidenze: i credenti continuano a digiunare, a ripetere le azioni di Cristo, a sperimentare la stessa cosa. L'essenza del digiuno è sentire ciò che il Signore, Gesù Cristo, sentì in quel momento.

L'obiettivo principale di una persona durante la Quaresima è costringersi ad affrontare le prove. Queste prove sono difficili, ma fattibili, perché il Signore non ci manda mai ciò che non ci è permesso di affrontare. Il significato del digiuno non è nella dieta, ma nella purificazione, nel raggiungimento dell'illuminazione spirituale, nella preparazione per la più grande vacanza.

Come digiunare

Nel 2019, la posta durerà dall'11 marzo al 27 aprile compresi. Per questi più di quaranta giorni, è necessario provare a rispettare tutte le principali norme e regolamenti.

Ho bisogno di smettere di divertirti. Molti percepiscono erroneamente tale regola, pensando che il periodo del digiuno ortodosso sia un momento di tribolazione. La gioia è sempre buona e il Signore stesso ha detto che devi vivere nella gioia. Ma durante il digiuno, devi cercare di evitare un divertimento eccessivo, ad esempio guardando programmi di intrattenimento, feste senza motivo e spavalderia. Il divertimento leggero è consentito se, ad esempio, hai un compleanno, un anniversario di matrimonio o altre celebrazioni. Se sei riuscito a fare un affare importante sul lavoro, c'è anche motivo di essere contento. Devi solo conoscere la misura.

Ho bisogno di pregare più spesso. Cristo pregava ogni giorno, rivolgendosi a Suo Padre, affinché gli donasse forza e fede in se stesso, pazienza e coraggio. Dio può darti tutto questo se glielo chiedi sinceramente. Puoi pregare per la salute, per il benessere della famiglia. Non è necessario leggere le preghiere allo stesso tempo. La cosa principale è avere un desiderio. Se non lo è, devi cercare di trovarlo, per trovare una ragione per rivolgersi a Dio.

Visita al tempio. Non puoi farlo tutti i giorni. Vale la pena pianificare attentamente il tuo tempo per trovare il tempo per la comunione e la confessione. Secondo il consiglio del clero, la comunione vale almeno due volte l'anno. La Quaresima è perfetta per questo. Vale la pena farlo in qualsiasi tempo libero per incontrare la Pasqua in purezza spirituale.

Astinenza dal cibo animale. Questo è uno degli aspetti più semplici dell'astinenza, ma devi anche configurarti in anticipo per questo. Non puoi mangiare carne, pesce, uova, burro e così via. Il cibo per animali durante il digiuno è proibito. Gesù ha sofferto la fame per quaranta giorni, quindi i credenti si limitano al cibo. La Chiesa permette di non digiunare in questo modo a coloro che non si sentono bene, così come agli anziani e ai bambini.

Rifiuto di cattive abitudini. Stiamo parlando di eventuali dipendenze ed eccessi fatali. Può essere il fumo o l'amore per le bevande forti. Devi cercare di liberarti di qualche cattiva abitudine che interferisce con te e i tuoi cari.

I sacerdoti raccomandano di compiere altre buone azioni durante questo periodo. Si tratta di azioni semplici, attenzione alle persone intorno. Devi perdonare e chiedere perdono, fare qualcosa di buono per parenti e amici.

Perché ho bisogno di un post?

Il digiuno è l'astinenza. La Quaresima può avere forme diverse: un digiuno di più giorni (ad esempio, Grande o Natale, che dura più di un mese), un giorno (mercoledì e venerdì della maggior parte delle settimane, quando anche gli ortodossi cercano di digiunare) o post-preparatorio (ad esempio, tre giorni prima della Comunione).

Tutti i posti sono uniti da un unico obiettivo ed esistono solo per il suo bene: limitare una persona fisica per aiutarla nello spirituale. In altre parole, il digiuno non è un obiettivo (mangiare di meno, guardare meno film), ma aiutare qualcuno a concentrarsi sulla propria vita interiore. Ecco perché hai bisogno di un post.

Preghiera, contemplazione del silenzio interiore, tentativi di trovare questo silenzio: più distrazioni intorno a te, più è difficile per una persona entrare in contatto con questo mondo spirituale.

Cosa puoi mangiare in Quaresima e cosa non puoi

Ti consigliamo di familiarizzare con i prodotti consentiti in modo che, inconsapevolmente, non rompa il post. Inoltre, i credenti non dovrebbero dimenticare che la limitazione dell'assunzione di cibo non si applica agli anziani, alle donne in gravidanza e ai bambini, nonché alle persone le cui malattie sono incompatibili con una dieta rigorosa.

Il significato del digiuno non è tanto nel rifiuto di alcuni cibi, ma nelle preghiere e nel pentimento, che aiutano a seguire i comandamenti del Signore e a vivere una vita felice, dove non c'è spazio per negatività e risentimento. Durante la Quaresima, non è assolutamente necessario mangiare quotidianamente porridge sull'acqua. Il menu deve includere una varietà di prodotti. Illumineranno i giorni del digiuno e aiuteranno anche a non perdere forza durante il lavoro quotidiano.

Cereali. Durante il periodo di digiuno, puoi mangiare cereali e cereali: grano saraceno, semola, miglio, grano, farina d'avena, riso, miglio, piselli, lenticchie e altri. Contengono un'enorme quantità di vitamine e minerali utili per la salute. Diversificare il menu è facile, perché ora non sarà difficile acquistare cereali e cereali.

Frutta e verdura Le preziose fonti di vitamine sono cibi crudi e trattati termicamente. Puoi stufare le verdure, cuocere, friggere senza aggiungere olio, cuocere a bagnomaria. La varietà di verdure ti consente di creare capolavori culinari interi che saranno utili anche per il corpo. Non vi è alcun divieto di frutta e verdura: carote, barbabietole, patate, mais, banane, mele, pere e altri prodotti possono essere consumati in sicurezza.

Frutta secca e noci. Queste fonti di vitamine e minerali ti aiuteranno a tenerti aggiornato, oltre a diventare piacevoli aggiunte ai piatti principali. Ad esempio, noci e frutta secca possono essere aggiunti ai cereali con una goccia di miele, quindi saranno molto gustosi e tutti ne trarranno rapidamente beneficio. Tali cereali aiutano ad eliminare le tossine e le tossine, aiutando il corpo a far fronte alle malattie. Inoltre, questi prodotti accelerano la rigenerazione delle cellule della pelle, hanno un effetto benefico sulla condizione di capelli, unghie e denti.

Ariete Toro GemellicancroLeone Vergine LibraScorpioneSagittarioCapricornoAcquario pesce

Sottaceti. I giri domestici sono appropriati anche sui tavoli di digiuno. Sottaceti, pomodori, zucchine e funghi, nonché crauti completeranno la dieta.

È possibile mangiare frutti di mare. Dal momento che i frutti di mare sono senza sangue, la scienza ritiene che sia possibile usarli durante il digiuno, ma la chiesa ha una sua opinione su questo argomento, che dovrebbe essere guidato in questa materia. I frutti di mare, secondo il clero, appartengono agli esseri viventi, quindi è impossibile usarli durante il digiuno, tuttavia, questo divieto è parzialmente introdotto ed è revocato nelle festività religiose che cadono nel giorno del digiuno.

Olio vegetale Nonostante sia un prodotto vegetale, è troppo ricco di calorie e satura il corpo, il che è inaccettabile durante il digiuno, quindi il divieto su di esso è anche parziale, può essere assunto in determinati giorni di digiuno.

miele può e deve essere consumato, la chiesa lo considera un dono di Dio, molti santi lo hanno usato durante il digiuno per secoli. La logica è che il miele viene raccolto dal polline e non prodotto dalle api da solo, come il latte prodotto dalle mucche.

Baking. La cottura magra senza uova, latte e burro di tutti i tipi di farina è assolutamente consentita durante il digiuno.

È permesso bere vino. Il vino rosso naturale ricorda il sangue di Cristo, è consentito dalla chiesa in determinati giorni in piccole quantità. Altre bevande alcoliche, anche deboli, sono vietate, in eccesso.

Come puoi vedere, un'ampia varietà di prodotti consentiti consente ai credenti di fare a lungo senza carne, pesce e latticini senza danni per il corpo. La cosa principale è osservare la varietà, non mangiare troppo e limitare l'uso dei dolci.

Non puoi digiunare ed essere una brava persona allo stesso tempo?

L'ortodossia non dice che l'obiettivo principale della vita sia essere una brava persona. Le degni qualità umane sono date per scontate, e per essere una brava persona non puoi essere un cristiano.

Il vero e più profondo obiettivo dell'uomo è acquisire la Grazia dello Spirito Santo, trovare la pace nello Spirito Santo, unirsi nell'anima e nello spirito con Cristo e affermare l'Amore di Cristo, che è più alto di qualsiasi amore umano, anche materno o coniugale.

Il digiuno nel cristianesimo è un assistente nel raggiungimento di questo buon obiettivo. Il digiuno sono i giorni (o settimane) durante i quali una persona prende consapevolmente una decisione: nella sua forza e capacità di fuggire dalla vita del corpo. Distraiti dalla vita del mondo frenetico e metti la tua mente nei pensieri di Dio - per concentrarti sullo spirituale. Perché la natura terrena dell'uomo, purtroppo, è questa: senza limitazioni esterne, non possiamo concentrarci completamente sulla vita spirituale. Perfino i santi non potevano!

Ecco perché hai bisogno di un post ...

Devo digiunare o rimanere incinta?

Il digiuno dovrebbe essere misurato con la tua forza e salute. Malati, deboli o solo principianti: i preti possono ammorbidire il digiuno. Ad esempio, prima di Natale, il digiuno non è rigorosamente tutti i 40 giorni, ma solo il mercoledì e il venerdì. Perché non ha senso digiunare, se non aiuta una persona a connettersi con Dio, ma lo scuote solo attraverso la vita e rovina la sua salute.

Una storia è nota quando uno dei più severi asceti del santo Monte Athos - l'anziano Joseph Hesychast - ordinò persino al suo discepolo Efraim di Filoteo di mangiare un pezzo di carne al giorno - perché era povero di salute e c'erano abbastanza talenti nella loro vita. E questo è nel monastero: dove la carne non viene mangiata nemmeno nei giorni "semplici"!

Fratellanza dell'anziano Joseph Hesychast. Efraim di Philotheus, che è stato benedetto per mangiare carne - secondo da sinistra.

"Il digiuno per l'uomo, non l'uomo per il digiuno." Ogni persona sulla terra ha le sue forze, la sua comprensione, le sue fasi del percorso spirituale. Pertanto, ad esempio, quando viene chiesto se le donne in gravidanza debbano digiunare rigorosamente, la risposta è quasi sempre “no”: le donne in gravidanza, ovviamente, possono e devono fare delle concessioni. La madre stessa sa cosa è necessario per la sua salute e la salute del suo feto.

In ogni caso, si raccomanda di coordinare la gravità del digiuno con il sacerdote. Sarà un assistente e un consulente su come prepararsi meglio per il posto e come meglio digiunare nella tua situazione. Come non prendere un'impresa che non puoi permetterti o un set-up - non affrontare i tuoi punti deboli.

Prima settimana

Il lunedì pulito inizia la prima, una delle due settimane più gravi della Grande Quaresima, che si chiama "Trionfo dell'ortodossia". I servizi sono tenuti nelle chiese su tutti coloro che sono stati canonizzati dalla chiesa nelle vesti di santi che hanno dedicato la loro vita all'altare della prosperità per l'ortodossia.

Pasti giornalieri nella prima settimana:

  • 11 marzo: primo giorno di digiuno. In questo giorno rigoroso, puoi mangiare cibi crudi senza olio (frutta, verdura, noci). Il cibo non deve essere trattato termicamente. Il primo giorno puoi provare a non mangiare nulla, ma un digiuno così rigoroso è generalmente accettato solo dai monaci e dal clero.
  • 12 marzo: il secondo giorno della Quaresima dovrebbe avvenire su acqua e pane, ma questa regola è rilevante solo per coloro che lo desiderano. Il resto può mangiare cibi bolliti senza olio. Puoi preparare zuppe e zuppe di cavolo senza olio vegetale e carne.
  • 13 marzo: il terzo giorno è consentito solo il cibo secco, cioè il cibo che non cucina a fuoco. Puoi mangiare frutta secca, insalate senza olio vegetale e bere succhi di frutta.
  • 14 marzo: è consentito il cibo bollito senza olio. Puoi preparare zuppa di verdure o fagioli, zuppa di funghi e piselli o porridge con verdure o frutta. Le insalate di zucca, mele e miele, verdure grattugiate e mele sono molto popolari.
  • 15 marzo: giornata sui cibi crudi, niente cottura. Questa è una giornata di insalate, di frutta e verdura. Puoi mangiare frutta candita, funghi, noci. Puoi fare succhi di frutta.
  • 16, 17 marzo: nei fine settimana è permesso mangiare cibi cotti a fuoco con il burro. Questo ti permetterà di diversificare leggermente la dieta. Il vino rosso è permesso come simbolo del sangue del Salvatore.

Il digiuno: significa essere tristi?

Il digiuno è un momento di gravità, concentrazione, ma non sconforto.

In uno dei suoi sermoni, Gesù Cristo disse senza mezzi termini: "Inoltre, quando digiuni, non essere noioso come ipocriti, perché assumono facce cupe per sembrare persone che digiunano" E continua: "E quando digiuni, ungi la testa il tuo viso e lava il tuo "

(entrambe le citazioni provengono dal sesto capitolo del Vangelo di Matteo)

Seconda settimana

La seconda settimana di Quaresima si chiama "San Gregorio Palamas", arcivescovo di Salonicco.

Pasti nella seconda settimana:

  • 18 marzo: giornata rigorosamente a digiuno con cibi crudi senza olio. Per una rapida saturazione, puoi mangiare più funghi e noci. La frutta sarà utile come prelibatezza. Ricorda che tutto va bene con moderazione.
  • 19 marzo: una giornata di cibi caldi senza olio. Per il primo, puoi preparare una zuppa di verdure e, per il secondo, preparare purè di patate con verdure. Puoi mangiare cereali con miele o bacche.
  • 20 marzo: giornata dei cibi crudi. Mangia insalate e verdure e frutta non preparate, prepara miscele di frutta e bacche.
  • 21 marzo: Le insalate di verdure calde ti aiuteranno a ottenere abbastanza rapidamente. Oggi non puoi aggiungere olio al cibo. Non dimenticare i primi piatti a digiuno.
  • 22 marzo: Il venerdì è il giorno del cibo secco. Devi cercare di evitare cibi cotti nel fuoco. È inoltre vietato l'uso di olio. I piatti principali dovrebbero essere fatti con frutta e verdura e puoi fare uno spuntino con le noci.
  • 23, 24 marzo: la domenica puoi bere un po 'di vino, ma secondo le antiche tradizioni, è meglio diluirlo con acqua. Sono ammessi pasti caldi con olio vegetale aggiunto.

Terza settimana

La terza settimana di Quaresima si chiama "adorazione della croce", nei templi ci sono celebrazioni del simbolo principale della fede ortodossa: la croce, la rimozione della croce dall'altare avrà luogo.

Pasti nella terza settimana:

  • 25 marzo: arriva la terza settimana di digiuno. Il suo primo giorno è il cibo secco. Puoi preparare piatti che includono frutta e verdura, sia crudi che secchi. Puoi anche mangiare pane magro.
  • 26 marzo: i cereali caldi aiuteranno ad avere abbastanza mattina e sera. Aggiungi più bacche o frutti o miele. Durante il giorno, puoi preparare una zuppa con ingredienti magri.
  • 27 marzo: giornata secca. Mangia frutta, verdura e funghi secchi. Non dimenticare che l'uso di olio e la cottura al fuoco sono vietati.
  • 28 marzo: fai qualcosa di dolce al mattino - cereali con cacao, cereali con miele. Giorno e sera puoi cucinare la zuppa, fare composta o gelatina.
  • 29 marzo: rigida giornata di digiuno senza olio e cottura senza trattamento termico. Diversifica la dieta con miele, noci. Ricorda che in tal modo puoi cucinare il grano saraceno, versandolo con acqua fredda per diverse ore. Da esso puoi preparare un delizioso porridge con l'aggiunta di frutta secca. Questo è un alimento molto abbondante e sano.
  • 30, 31 marzo: in questi due giorni è permesso mangiare due volte - al mattino e alla sera. È consentita la cottura a fuoco con olio. La domenica puoi bere del vino prima di mangiare.

Come si osserva il digiuno in questi giorni?

I cristiani ortodossi hanno diversi incarichi e ognuno ha le sue regole. La quaresima è la più grave: in alcuni giorni di questo periodo viene prescritto solo cibo crudo e talvolta il cibo deve essere abbandonato del tutto.

Le regole del Natale sono un po 'più semplici, anche se sono anche severe. Durante questo periodo, i cristiani ortodossi dovrebbero astenersi dal mangiare carne, latticini e uova. Secondo la carta soffice per i laici, non è possibile mangiare pesce il mercoledì e il venerdì, e in determinati giorni è necessario aderire al cibo secco - mangiare senza olio vegetale.

Il cibo durante qualsiasi digiuno dovrebbe essere semplice, l'uso di piatti magri squisitamente preparati è condannato.

Poche persone moderne che vivono nel mondo possono permettersi di rispettare rigorosamente tutti i canoni. Di norma, i sacerdoti trattano questo con comprensione, osservando che la cosa più importante è l'astinenza spirituale. Le persone di chiesa spesso digiunano quando sono state benedette da un particolare sacerdote.

Come prepararsi per la posta?

Ogni post ha le sue regole. Quindi, secondo la tradizione ortodossa, la Quaresima è preceduta da un periodo preparatorio. Nell'ultima settimana prima del digiuno (Maslenitsa cade su di esso), la carne non può essere affatto consumata e nella settimana pre-olio di mercoledì e venerdì, tutti i prodotti non a base di carne dovrebbero essere abbandonati.

Come spiega Julia Panova, dal punto di vista dietetico si tratta di una preparazione eccellente: il corpo si sta gradualmente abituando al fatto che a lungo farà a meno delle proteine ​​animali. E, naturalmente, dobbiamo ricordare che mangiare troppo i pancake non porterà a nulla di buono. Ma se cucini frittelle con farina di grano saraceno o crusca, saranno meno dannose. "Главное — не начинать пост в 00:00 понедельника, — говорит Панова. — Не надо есть колбасу перед сном напоследок".

У Рождественского поста такого периода нет. Но, с точки зрения диетологов, правило начинать пост постепенно остается актуальным.

Кому пост противопоказан?

La Chiesa esenta dall'astinenza in donne in gravidanza e in allattamento, pazienti, così come coloro che sono impegnati in lavori fisici pesanti o, a causa di circostanze, non possono procurarsi cibo costante (personale militare, prigionieri, viaggiatori). I nutrizionisti aggiungono: non puoi digiunare, anche se ti stai già riprendendo, ma sei indebolito dopo una malattia o un intervento chirurgico.

Come evitare la fame e la mancanza di vitamine e minerali?

"Molte persone rimuovono i prodotti di origine animale dalla dieta e lasciano qualsiasi altra cosa", afferma Yulia Panova. "Questo approccio porterà sicuramente a problemi. Se decidi di digiunare, devi rivedere l'intera dieta".

Prima di tutto, è necessario ottenere una quantità sufficiente di proteine ​​vegetali (che si trovano nei legumi), idealmente in combinazione con carboidrati complessi. Ad esempio, il riso con fagioli e verdure per lungo tempo ti darà una sensazione di sazietà. Ma è meglio non soddisfare la fame con i frutti: troppo fruttosio sarà un pesante fardello per il corpo.

Noci e semi aiuteranno a evitare la mancanza di grasso. E puoi sempre usare miscele proteiche e prodotti arricchiti con iodio e ferro.

Il digiuno è un buon modo per perdere peso?

Proprio il contrario. Da un punto di vista nutrizionale, privarti delle proteine ​​animali è il modo peggiore per perdere peso. "I nostri muscoli sono tessuti proteici", spiega Ksenia Selezneva. "Se non hai abbastanza proteine ​​animali nella tua dieta per molto tempo, perderai davvero peso, ma è solo a causa del tessuto muscolare. È una perdita di peso dietetica sbagliata, non redditizia".

Per lo stesso motivo, è pericoloso morire di fame a lungo (e alcuni post includono il digiuno in giorni separati). Il corpo ha molte possibilità compensative e all'inizio prenderà energia dalla massa grassa. Ma dopo qualche tempo, passerà al tessuto muscolare.

Come uscire dalla posta?

L'errore più grande che puoi fare è fare colazione con uova sode il primo giorno dopo il digiuno, pranzare con una bistecca e cenare con polpette di pesce. Ksenia Selezneva avverte: sarà difficile per il corpo digerire e tale immodificazione minaccia di grossi problemi allo stomaco e all'intestino, fino al punto che potrebbe essere necessario il ricovero in ospedale.

"I colleghi del servizio di ambulanza affermano che a Pasqua hanno un numero crescente di sfide: dopo l'astinenza, le persone si precipitano al peggio delle loro capacità e questo può provocare gravi problemi digestivi", avverte Selezneva.

Dopo ogni digiuno, le proteine ​​animali dovrebbero essere rimesse gradualmente nella dieta, inizialmente consumandola una volta al giorno. In tre o quattro giorni te lo puoi permettere due volte.

Bella Volkova, Olga Makhmutova

Qual è la cosa principale nel post?

In generale, rispondendo alla domanda "qual è la cosa principale nel post", possiamo dire questo:

Nella posta ortodossa, la cosa principale:

  • Ricorda che il digiuno non è un obiettivo in sé, ma uno "strumento" per raggiungere un obiettivo migliore e santo: vivere la vita dello Spirito, stare con Cristo e acquisire la grazia dello Spirito Santo.
  • Ricorda che il grado e la difficoltà dell'astinenza devono essere valutati rispetto ai tuoi punti di forza e situazione.
  • Cerca di coordinare la severità del digiuno con il sacerdote. Perché come la vita spirituale di ogni persona è individuale, lo sono anche tutti gli aspetti della sua vita spirituale. Quella è la salvezza, quindi un'altra può essere dannosa.
  • Parlando di concessioni, è necessario ricordare che il post può assumere diverse forme di restrizioni, ma non dovrebbe affatto scomparire. Cioè, se grande o quaresima di Natale - almeno in qualche modo, ma dovrebbe esserci un digiuno. Almeno - sotto forma di "non imprecare con i tuoi cari e, in ogni caso, trattali con amore"

Il monaco Paisiy Svyatorets nutre l'uccello.

Quali sono i post?

I posti sono divisi per durata, gravità e - "ragioni" su cui sono ricoperti.

Ci sono quattro post lunghi:

  • Posta di Natale - 40 giorni prima di Natale (dal 28 novembre al 6 gennaio compresi). In termini di cibo, questo post ha la fortuna di mangiare pesce, ma devi limitarti a latte e carne. Questo post prepara il cristiano per la celebrazione della Grande Festa della Natività di Cristo.
  • Grande Quaresima - 40 giorni + 7 giorni della Settimana Santa prima di Pasqua. Questo è il post più rigoroso. Idealmente, solo alimenti vegetali. Questo lungo post prepara il cristiano per la festa più importante e luminosa: la festa della Grande Pasqua.
  • Posta di Petrovsky. Termina il 12 luglio, giorno di Pietro e Paolo, e la sua durata dipende da quando fu Pasqua quell'anno. La durata minima di questo post può essere di 8 giorni, il massimo è di 42. Questo non è il post più rigoroso. I cristiani cercano di astenersi dal latte e dalla carne nel posto di Pietro il Grande, e solo il mercoledì e il venerdì dal pesce.
  • Post di assunzione - due settimane dal 14 al 27 agosto, prima della festa dell'Assunzione della Beata Vergine Maria. La gravità del digiuno è il più possibile la stessa della Grande Quaresima.

Inoltre, nella tradizione cristiana è consuetudine digiunare mercoledì e venerdì: come ricordo di due tragici giorni nella vita del nostro Salvatore Gesù Cristo: il mercoledì in cui Giuda lo tradì e il venerdì in cui fu crocifisso. (A parte quei casi in cui le festività della Grande Chiesa cadono il mercoledì e il venerdì, e anche, per esempio, nella settimana luminosa - sette giorni dopo Pasqua. Il digiuno in tali mercoledì e venerdì è un peccato.)

Inoltre, la Chiesa è obbligata a digiunare prima della Comunione.

Quanto digiuno è necessario prima della comunione?

La chiesa definisce questo periodo in tre giorni: questo è quanto devi digiunare prima della comunione. Si ritiene che, se possibile, questo dovrebbe essere un posto rigoroso. Riguarda non solo il cibo (non mangiare carne, pesce, latticini), ma anche gli altri aspetti della vita di una persona: evitare l'intrattenimento, rinunciare all'intimità coniugale.

Lo scopo del digiuno prima della comunione è lo stesso di qualsiasi digiuno: focalizzare l'attenzione di una persona sulla vita interiore. Ma non solo quello. Anche il digiuno davanti al sacramento è una "prodezza obbligatoria", che aiuterà ad adattare correttamente una persona a questo Sacramento.

Il sacramento è il sacramento principale nella vita di un cristiano: questo è il momento della sua inspiegabile unione con Dio, qui sulla Terra. Questo è un momento santo e l'atteggiamento nei suoi confronti dovrebbe essere appropriato. La comunione non è valore e non realizzazione, ma il Dono del Signore e del Miracolo che ci accade qui e ora. Tre giorni di digiuno aiutano una persona a ricordare questo.

Di regola, per la chiesa profonda e gli asceti - il digiuno prima della Comunione non era nemmeno una regola - ma qualcosa era ovvio: vieni pronto al Calice, mantenendo la tua mente all'interno e non all'esterno.

(A proposito: la preparazione al Sacramento consiste non solo nel digiuno e nelle restrizioni, ma anche nella lettura di preghiere speciali. I cristiani leggono la Comunione seguita dalla Santa Comunione prima del Sacramento, così come tre canoni: il canone penitenziale di Gesù Cristo, il Canone della Madre di Dio e il Canone dell'Angelo custode. Tutti questi le preghiere sono in ogni libro di preghiere).

Pin
Send
Share
Send
Send